Attualità
17 Giugno 2024
Bando da 400mila euro per studenti e dottorandi di Atenei e istituti Afam

Università: dalla Regione fondi per finanziare lo sviluppo di prototipi e progetti innovativi

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Giuliana Fabbri nuova direttrice sanitaria dell’Ausl di Ferrara

Giuliana Fabbri è stata nominata direttrice sanitaria dell’Azienda Usl di Ferrara in sostituzione di Emanuele Ciotti che dal primo agosto prenderà servizio come direttore sanitario della Città della Salute di Torino. La dottoressa Fabbri manterrà ad interim il ruolo di subcommissaria sanitaria dell’Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara

Sanità. Fondazione Gimbe: “Emilia Romagna la migliore in Italia”

Quando si tratta di offrire ai cittadini le prestazioni sanitarie essenziali, siano esse gratuite o prevedano il pagamento di un ticket, l’Emilia-Romagna è la migliore regione d’Italia. Si conferma infatti prima seguita da Veneto, Toscana, Lombardia e Provincia Autonoma di Trento

Emesso ieri il francobollo dedicato al meteorite di Renazzo

Poste Italiane comunica che ieri, 21 luglio, è stato emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” dedicato al meteorite di Renazzo, nel bicentenario dalla caduta

L’Emilia-Romagna continua ad investire nei giovani talenti e a promuovere la visibilità nazionale e internazionale delle sue Università e Istituti di Alta Formazione, Artistica, Musicale e Coreutica.

La Giunta regionale ha stanziato 400mila euro per finanziare, tramite bando, i progetti degli studenti e dei dottorandi degli Atenei e degli Istituti Afam dell’Emilia-Romagna volti a sviluppare, tramite il lavoro di squadra, prototipi innovativi ed ecosostenibili da presentare alle competizioni universitarie nazionali e internazionali.

Obiettivo, consentire alle ragazze e ai ragazzi iscritti agli Atenei e agli Istituti Afam regionali di arricchire e completare i propri percorsi formativi attraverso progettazioni fondate sul “Learning by Doing”, l’apprendimento ‘pratico’, così da accrescere le proprie conoscenze tecnico professionali e acquisire capacità trasversali, organizzative e per l’imprenditorialità, misurandosi in contesti aperti.

Contribuendo a promuovere, attraverso la partecipazione delle squadre studentesche alle competizioni universitarie, il sistema regionale delle competenze e dei saperi, in linea con la Legge Regionale 2/2023 che l’Emilia-Romagna ha approvato, unica in Italia, proprio per attrarre e valorizzare talenti ad elevata specializzazione.

“Il futuro della nostra comunità regionale risiede anche nella capacità di far fronte con successo alle sfide che ci attendono- sottolineano gli assessori Paola Salomoni (Università e ricerca) e Vincenzo Colla (Sviluppo economico)- e di investire nell’istruzione e nella formazione. Con questo bando, che dà ulteriore impulso alla Legge Talenti del 2023, vogliamo sostenere con forza il lavoro di squadra e il Learning by Doing. In questo modo valorizziamo e incentiviamo il talento delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi, promuovendo per loro opportunità concrete di crescita, apprendimento e scambio di esperienze attraverso competizioni nazionali e internazionali”.

Il bando regionale

Nuovi modelli per la mobilità ‘green’, piattaforme per la cybersicurezza, imbarcazioni a ridotto impatto ambientale, tecnologie assistive per le persone con disponibilità: il bando prevede una dotazione finanziaria complessiva di 400mila euro di risorse regionali, che saranno assegnate alle Università e agli Istituti Afam per finanziare la realizzazione dei prototipi, fino a un massimo di 50mila euro a progetto.

I prototipi e le soluzioni funzionali elaborate dai team di studenti, inclusi i dottorandi, dovranno essere coerenti con gli ambiti della Strategia di specializzazione intelligente S3, ovvero agroalimentare, edilizia, meccatronica e motoristica, salute e benessere, cultura, innovazione nei servizi, digitale e logistica, energia e sviluppo sostenibile, turismo. Ogni progetto dovrà prendere parte ad almeno una competizione, nazionale o internazionale.

Ciascun Ateneo o Istituto Afam potrà presentare un’unica candidatura che potrà ricomprendere uno o più progetti e dovrà avere un contributo pubblico minimo richiesto pari a 20mila euro e un contributo massimo di 150mila euro. Per ciascun progetto, e dunque per ciascuna squadra riferita a uno specifico prototipo o soluzione, il contributo massimo che potrà essere richiesto è pari a 50mila euro.

Le candidature dovranno essere presentate via posta elettronica certificata (pec) entro il 25 settembre 2024. Tutte le informazioni saranno rese disponibili sulla pagina Formazione e Lavoro del portale regionale all’indirizzo  http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com