Mesola
11 Giugno 2024
La neo sindaca: "Siamo contenti, non ci aspettavamo un risultato così. Da domani saremo già al lavoro"

A Mesola la spunta Duò. Padovani ko

di Redazione | 1 min

Leggi anche

La fattoria di Longastrino diventa il simbolo della legalità

Una stalla di oltre duemila metri quadrati, quattro ettari di terreno, capannoni e casa colonica: la legalità passa anche dall’agricoltura. È la storia della fattoria di Longastrino. Un bene confiscato a un pluripregiudicato che oggi è segno di rinascita e che ha ospitato la visita sul territorio da parte della commissione Statuto dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna

Elette le nuove cariche di Anmil

Il 17 giugno 2024 nella sede provinciale di Anmil (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) di Ferrara, associazione nata a livello nazionale nel 1943, sono state elette le cariche direttive alla presenza del reggente Antonio Ricci

Bf, Eni e Sdf per la transizione energetica

Si è tenuto ieri, 20 giugno, presso l’auditorium del Campus della sede di Jolanda di Savoia di BF Spa, il convegno dal titolo “I semi dell'energia – Dall’agricoltura alla transizione energetica”

Mesola. Esce sconfitto Gianni Michele Padovani, battuto da Lisa Duò che ha chiamato nel pomeriggio per congratularsi. “Buon lavoro a Lisa Duò” ribadisce anche ai nostri taccuini aggiungendo che “il verdetto dell’urna si accetta”.

Il sindaco uscente, con la lista Insieme per crescere, si è fermato al 49,32% (1.527 voti; 4 seggi). “Sapevamo che era dura – ammette – anche perché siamo di una parte politica diversa rispetto a quella che sta governando con grande spinta il paese” in ogni caso “42 voti non sono molti”.

La sua sfidante, sostenuta dal centrodestra con la sua lista Uniti per Mesola, ha invece sfondato il 50%, ottenendo il 50,68% dei consensi con 1.569 voti e 8 seggi conquistati. “Siamo contenti – dice la neo sindaca -, non ci aspettavamo un risultato così” e nonostante ciò “da domani saremo  già al lavoro”. “Ringraziamo – conclude – la popolazione perché ha creduto in noi perché serve un cambiamento e lo sarà”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com