Basket
24 Maggio 2024
Finisce 83-61 tra lo scroscio d’applausi casalingo e una rinnovata fiducia tra le file biancazzurre

Il Ferrara Basket domina gara 2 contro Fidenza

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Abusi all’asilo. Lo stagista arrestato confessa le violenze

Arrestato in flagranza dai carabinieri lo scorso gennaio con l'accusa di violenza sessuale e detenzione e accesso a materiale pedopornografico, lo stagista 21enne che svolgeva servizio civile in un asilo dell'Unione Valli e Delizie ha ammesso di aver abusato sessualmente di alcuni bambini dai tre ai cinque anni che frequentavano la scuola

Centauro morì contro la sua auto in divieto di sosta. Sarà processata

Andrà a processo la proprietaria dell'automobile posteggiata a bordo strada contro cui, lo scorso agosto, andò a sbattere in maniera fatale Alessio Maini, il motociclista 38enne di Porotto, morto in via Canonici dopo aver perso il controllo della moto su cui stava viaggiando in quel momento

Perse la moglie per una diagnosi sbagliata. Il gip ordina nuove indagini

Il gip Carlo Negri ha respinto la richiesta di archiviazione e disposto nuovi approfondimenti sulla tragedia di Elisabetta Marcigliano, moglie di Mario Fornasari, ex direttore dell'edizione ferrarese del Resto del Carlino, morta il 20 luglio 2021, trentaquattro mesi dopo l'operazione all'ospedale di Cona, a causa della progressione di un sarcoma uterino

di Elisa Fiorini

Dopo la sconfitta rocambolesca di gara 1, serviva un grande Ferrara Basket per forzare la serie alla “bella”. Così è stato: la truppa di Benedetto, trascinata dal suo capitano Matias Drigo, coadiuvato da un ottimo Kuvekalovic, non delude il proprio pubblico e si guadagna un’altra partita in casa della Fulgor Fidenza. Non una partita qualsiasi, ma quella che sancirà la squadra finalista per la promozione. Finisce 83-61 tra lo scroscio d’applausi casalingo e una rinnovata fiducia tra le file biancazzurre.

La cronaca. Mani calde per Marchini in avvio: la guardia ferrarese si presenta subito con due triple che fanno esplodere una gremitissima Bondi Arena. La schiacciatona di Kuvekalovic vale il 14-4 per Ferrara sul tabellone, ma Fidenza, con caparbia, riesce a rimanere a contatto nonostante la valanga di falli in attacco commessi dagli ospiti. Ferrara mette grinta e muscoli in difesa, corre forte e si passa bene il pallone: una tripla a testa per Kuvekalovic e Drigo, due liberi capitalizzati per Guerra, 29-15 alla prima sirena.

Rientra meglio Ferrara, rapida nell’allungare con Drigo grazie a un jumper dalla media. La Fulgor non riesce a trovare una quadra alla truppa di Benedetto, coriacea in difesa anche se meno calda in attacco rispetto al quarto precedente. Cattani, entrato con grande impatto sul parquet, battezza i suoi primi punti nella serie, ma la Fulgor è rapida a recuperare terreno col proprio bomber Bellini. Drigo sceglie il momento giusto per andare in doppia cifra, affiancato da un Cecchetti dominante a rimbalzo: fine primo tempo, Ferrara conduce 44-33.

Polveri bagnate nella ripresa: entrambe le squadre, particolarmente fredde, pasticciano sotto canestro. Porfilio si accende dalla lunga, Fidenza, invece, non riesce a sbloccare il proprio tabellone dopo più di 4’ di gioco. I ferraresi sfondano il muro dei 50 punti portandosi a +20 sugli ospiti, totalmente nulli in fase d’attacco. Cecchetti fa impazzire la Fulgor sotto le plance, Guerra si infila dappertutto, Kuvekalovic è preciso in appoggio: il Ferrara Basket, quando gioca così, è incontenibile. Ultimo giro di lancette, layup di Yarbanga e due liberi per Ballabio: a 10’ alla fine, il tabellone dice 67-45 Ferrara.

Fidenza rientra con una faccia diversa e trova un mini-parziale di 4-0 frutto di un buon lavoro in transizione. La partita diventa più fisica che spettacolare, si segna poco e si sbaglia tantissimo. Ferrara riesce a mantenere il ventello di vantaggio, la Fulgor non ne ha più e a metà ultimo quarto recita 70-50. Fidenza non molla e continua a buttarsi dentro con uno scatenato Bellini da 16 punti, ma la forbice è troppo ampia e i ferraresi possono amministrare con saggezza il tesoretto accumulato nei quarti precedenti. Primi minuti sul parquet anche per Jovanivic e Bellini, gli ospiti tirano i remi in barca e Ferrara può continuare a crederci: i padroni di casa vincono 83-61, si va a gara 3.

FERRARA BASKET 2018 – FULGOR FIDENZA (29-15;44-33;67-45)

Ferrara Basket 2018: Bellini, Romondia 1, Cattani 6, Drigo 16, Kuvekalovic 13, Porfilio 3, Yarbanga 7, Guerra 6, Cecchetti 10, Ballabio 11, Jovanivic, Marchini 10. All. Benedetto

Fulgor Fidenza: Galli 5, Miaschi 2, Cortese 6, Restelli 7, Di Cola, Ramponi, Usai, Guimdo 14, Bellini 16, Ranieri 8, Doumbia 1, Markovic 2. All. Bizzozi

Quintetti iniziali:

Ferrara Basket 2018: Marchini Cecchetti Ballabio Drigo Kuvekalovic.

Fulgor Fidenza: Markovic, Bellini, Restelli, Ramponi, Usai.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com