Bondeno
23 Maggio 2024
Promosso dalla Regione Emilia Romagna ha ottenuto in supporto di tutto il consiglio comunale

Patto per la Casa approvato all’unanimità

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Migliora l’impiantistica del Centro Sportivo “Bihac”

Aumenta e migliora nuovamente l’offerta impiantistica presso il Centro Sportivo “Bihac”: giovedì mattina, alla presenza dell’amministrazione, di numerosi appassionati, della parrocchia e degli utenti del Centro Airone, è stato infatti inaugurato il nuovo campo da bocce all’aperto

“Vinci la Copertina”. Primo posto per Alessio Conti e Maja Borsari

Anche l’edizione del concorso artistico “Vinci la Copertina” con più partecipanti di sempre ha alla fine avuto i suoi due vincitori. Fra le quattrocentocinquanta opere pervenute all’attenzione della commissione, a classificarsi al primo posto sono stati Alessio Conti (3B) per le elementari e Maja Borsari (2E) per le medie

Passa da Bondeno il Giro Next Gen

Intorno alle ore 13 del 14 giugno, i corridori e la carovana del Giro Next Gen – ex Giro d’Italia Under23 – transiteranno per il territorio comunale matildeo

“Lucciolata 6,30 e un po’’”, camminata ludico naturalistica

Torna per la terza edizione la “Lucciolata 6,30 e un Po’”, vale a dire la camminata ludico-naturalistica che si svolgerà venerdì 14 giugno dalle ore 21.15 lungo un percorso di 6 chilometri e 300 metri dal Triangolo del Po di Salvatonica (Bondeno) sino all’oasi naturalistica del Bosco di Porporana e ritorno

Bondeno. Il comune, attraverso una delibera di consiglio comunale promossa all’unanimità, ha scelto di aderire al Patto per la Casa della “Regione Emilia-Romagna”, approvando inoltre lo schema di convenzione con Acer Ferrara che sarà il soggetto deputato a fare da mediatore fra la domanda e l’offerta immobiliare.

Con il Patto per la Casa l’obiettivo è quello di dare sostegno alla locazione delle persone appartenenti alla cosiddetta “fascia intermedia”, ovvero a quei nuclei familiari in condizioni di fragilità ma che non hanno accesso all’edilizia residenziale pubblica. In primis, dunque, questa progettualità mira a immettere nuovi alloggi sul mercato della locazione a canone calmierato, incentivando i proprietari degli immobili mediante specifiche misure e garanzie anche in relazione a eventuali morosità degli affittuari oppure in sostegno al pagamento delle spese legali a seguito degli avvisi di sfratto.

A illustrare la proposta davanti all’assise è stata il vicesindaco con delega ai Servizi sociali, Francesca Piacentini, la quale ha rimarcato come Bondeno sia fra i primissimi comuni del territorio provinciale ad aderire formalmente al Patto per la Casa, peraltro stipulando già una convenzione con Acer che svolgerà anche il ruolo di “agenzia” di intermediazione fra proprietario e inquilino. Tale progettualità non comporta alcun costo per le casse comunali, visto il finanziamento regionale che il Comune trasferirà direttamente ad Acer in varie tranche erogate sulla base della rendicontazioni in cui dovrà essere dimostrato l’effettivo utilizzo delle risorse economiche. Dato che il Patto per la Casa si rivolge alle persone della cosiddetta “fascia intermedia”, i criteri per la valutazione del miglior abbinamento fra alloggio occupabile e nucleo familiare da inserirvi terranno conto in primo luogo dell’Isee, ma anche del numero di minori presenti in famiglia, della presenza o meno di persone disabili con un grado di invalidità superiore al 67%, di giovani coppie con almeno un componente di età inferiore ai 35 anni e infine dell’anzianità della domanda. In più, nel nucleo familiare richiedente l’alloggio dovrà essere presente almeno un soggetto che percepisce un reddito da lavoro autonomo o da contratto a tempo indeterminato o determinato di almeno sei mesi. Il Patto per la Casa sarà poi un vantaggio per i proprietari degli immobili: questi avranno una parte del canone di affitto pagato con i fondi regionali, avranno a disposizione un fondo per recuperare eventuali morosità e in più verrà loro applicata un’aliquota Imu agevolata e un fondo per le piccole manutenzioni sull’immobile che stanno affittando.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com