Economia e Lavoro
22 Maggio 2024
Il 23 maggio conversazione a Casa Lampronti di via Vignatagliata

Cds Cultura per “Una storia dei diritti delle donne” di Alessandra Facchi e Orsetta Giolo

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Agricoltura. Risarcimenti gelate tardive, il Ministero dice no

Semaforo rosso alla proposta di un aiuto adeguato, come nel 2020 e nel 2021, per le imprese agricole che hanno perso le produzioni in campo lo scorso anno a causa delle gelate e di altri eventi climatici avversi, anche se non hanno beneficiato di indennizzi da polizze assicurative o da fondi mutualistici

Elezioni sindacali Berco. Fiom prima tra gli impiegati e in aumento tra gli operai

Alla Berco, la più grande azienda metalmeccanica della provincia di Ferrara, si è votato per il rinnovo della Rappresentanza Sindacale Unitaria (Rsu) e della Rappresentanza dei Lavoratori per la Sicurezza (Rls). Il 18, 19 e 20 giugno le lavoratrici e i lavoratori hanno potuto scegliere la loro rappresentanza sindacale

Il 23 maggio dalle 17 alle 19 a Casa Lampronti di via Vignatagliata, 33 – sede dell’“Associazione Culturale Sognalibro” – nell’ambito del Festival ASviS, Cds Cultura odv, propone, a cura di Annalisa Ferrari componente del Direttivo, una conversazione tra Orsetta Giolo, docente e saggista e autrice, con Alessandra Facchi, di “Una storia dei diritti delle donne” e Claudia Musolesi, storica e project manager per l’Area Organizzazione e Risorse Umane.

Il Goal 5 per la parità di genere e il Goal 8 per un lavoro dignitoso e crescita economica, dei 17 Goal dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda Onu 2030, sapranno offrire nelle riflessioni delle relatrici, i giusti richiami per presentare al meglio un saggio che tratta un tema così attuale come quello dei diritti, qui proposto con un nuovo e diverso angolo visuale: “la storia dell’affermazione dei diritti delle donne, non si sovrappone mai del tutto alla storia dei diritti dell’uomo, anche quando la interseca; se ne differenzia infatti per una diversa progressione temporale provocata dall’esclusione delle donne dai diritti, dalla conseguente crescita delle rivendicazioni che questo genera, una rivendicazione che si sostanzia tramite interventi teorici e movimenti sociali, e che ha come obiettivo la conquista dell’eguaglianza all’accesso ai diritti e infine all’affermazione della differenza, proprio attraverso i diritti specifici del soggetto donna”.

L’argomento “diritti” sarà poi il volano per riflettere sull’attualità di parole quali parità, libertà, lavoro, femminismo: il loro significato ha mantenuto il carattere dirompente o si è “storicizzato” in una consacrazione che ne ha depotenziato la valenza?

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com