Eventi e cultura
19 Maggio 2024
Il 19 maggio inizia in Collaborazione con il Consorzio di Bonifica alle ore 11 con “Storie acquatiche”

Festival Bonsai. Una domenica ricca di spettacoli

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Al Libraccio “Spezzate. Perché ci piace quando le donne sbagliano”

Sabato 22 giugno alle ore 14:30 presso la storica sala dell’Oratorio San Crispino della Libreria Libraccio di Ferrara, in collaborazione con Piazze Divergenti Ferrara, il gruppo di lettura propone “Spezzate. Perché ci piace quando le donne sbagliano” di Jude Ellison Sady Doyle (Tlon)

​Il Frescobaldi celebra la Festa della Musica

Venerdì 21 giugno, in occasione di questa giornata interamente dedicata alla Musica, organizza quattro concerti con lo scopo di aprirsi alla città di Ferrara facendo risuonare alcuni dei luoghi museali e artistici con cui collabora

Il primo appuntamento di questa domenica di Festival Bonsai, sarà in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, alle 11 in una sede d’eccezione: Palazzo Naselli Crispi, dove si svolgerà “Storie acquatiche”, una lettura di testi originali ispirati all’acqua e creati per l’occasione dai drammaturghi Azzurra D’Agostino, Luca D’Arrigo, Margherita Mauro e Giulia Trivero e che verranno interpretati dai docenti di Ferrara Off Carlo Bollani e Chiara Tessiore e dagli allievi Paolo Govoni e Gabriele La Gatta.

Sempre domenica 19 maggio, ma nel pomeriggio, il Festival rientra a Ferrara Off per immergere il pubblico nel suggestivo Boxes, con Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti, Giulia De Canio, Francesco Capponi: dalle 15:30 un’opera di teatro visuale, composta di scatole magiche al cui interno sono racchiusi microspettacoli e giochi interattivi, fruibili da uno spettatore per volta.

La domenica del teatro Ferrara Off è un’occasione per scoprire i luoghi della città mentre accolgono momenti di arte, cultura e creatività.

Novità del 2024 del Festival Bonsai è il biglietto responsabile. Per garantire l’accesso a tutte le persone, sarà il pubblico a scegliere la quota di ingresso più sostenibile, tra varie fasce di prezzo.

Ognuno sarà libero di contribuire in base alla propria disponibilità, perché il teatro ha bisogno del sostegno degli spettatori, ma soprattutto della loro presenza.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com