Attualità
19 Maggio 2024
Buchi nell'asfalto, crepe sui muri delle abitazioni: “Sono scene da terzo mondo”

Lavori a Baura, protestano i residenti per i danni

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Il caporalato non lo si combatte da soli

I fatti di cronaca legati a casi di sfruttamento dei lavoratori agricoli nel territorio di Portomaggiore e non solo e il cosiddetto fenomeno del Caporalato mettono in evidenza un problema che i sindacati denunciano ormai da qualche anno, ovvero ancor prima che il governo varasse la conosciuta legge sul contrasto al caporalato

Un decalogo per difendersi dalle ondate di calore

Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità. Quali sono i rischi per la nostra salute, come evitarli e quali sono i servizi sul territorio?

Rotary Cento. Gilberto Galantini nuovo presidente

. Gilberto Galantini, chimico libero professionista (ambiente, sicurezza e alimentazione), esponente del mondo cattolico, è il nuovo presidente del Rotary Cento per l’annata 2024-25. Succede all’avvocato Matteo Lodi

I lavori di consolidamento spondale a cura del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara iniziati a fine marzo in via Scornia, nella frazione di Baura (tra via Massimo d’Azeglio e via Monte Oliveto) hanno lasciato strascichi: danni alla strada e lamentele dei residenti.

Nel gruppo facebook “Baura e dintorni” si trova una carrellata di foto e commenti dei residenti, che fanno “la conta dei danni arrecati non solo al manto stradale, ma anche alle abitazioni private dopo il passaggio di grosse e pesanti pale meccaniche e camion”.

Le immagini mostrano crepe sui muri e intonaci staccati. La strada che improvvisamente si spacca in più punti lascia evidenti sfondamenti del manto stradale, precisamente davanti al civico 11, 51 e 55.

Qualcuno improvvisa una segnalazione con la sedia di casa, mentre qualcun altro usa una transenna dimenticata dal cantiere stradale precedente. “Io ho lavorato con quelle gru, ma non in città. Non era il caso di utilizzare gru su cingoli – afferma un residente -. E’ chiaro che essendo lavori pubblici appaltati dal Comune di Ferrara non ci sono controlli della Polizia Municipale… se fosse stato un privato sarebbero intervenuti anche solo per l’assenza della tabella di cantiere”.

“Con cantieri stradali avviati senza preavvisi, divieti di sosta che spuntano come funghi, la viabilità che improvvisamente cambia dopo anni, l’erba che spunta dall’asfalto e la strada sfondata sono scene da terzo mondo – aggiunge un’altra voce -, chiaramente frutto di lavori frettolosi e improvvisati”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com