Eventi e cultura
19 Maggio 2024
L'iniziativa del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara avrà luogo in Sala della Musica, Ridotto del Comunale, Pinacoteca e loggiato dei Diamanti

Torna MiXXer, il festival che attraversa la città tra generi e stili musicali

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Aiutato da una bimba ferrarese. L’ex pilota Raf incontra la figlia della sua salvatrice

Un viaggio nel tempo da Tamara a Dublino. È quello che nei giorni scorsi, accompagnata dalla figlia Lidia Mastellari, ha intrapreso Lina Volpi per incontrare John Allman Hemingway, soprannominato Paddy, il 104enne ex pilota della Raf salvato, nell'aprile del 1945, a Coccanile da Giancarla 'Carla' Fabbri, madre di Lina, che all'epoca era una bambina

Ferrara Summer Festival. Piazza gremita per gli “Air”

Ieri sera piazza Trento e Trieste si è trasformata in un luogo senza tempo grazie alle sonorità uniche degli ‘Air’ - duo composto da Nicolas Godin e Jean-Benoît Dunckel, - accompagnate a ritmo da un palcoscenico costruito ad hoc per la band francese che si è esibita all’interno di una struttura di circa 12 metri realizzata con ledwall e attrezzata con Moog (sistema di sintetizzatori basati su tastiera), Korg, batteria, chitarra e boing di tastiere

Affluenza ai ballottaggi. Alle 12 a Tresignana al voto il 22,74% mentre a Copparo il 16,73%

Ballottaggio Copparo e Tresignana. L'affluenza alle 12 è del 22,73% a Tresignana e del 16,73% a Copparo. In quest'ultimo comune, dove si sfidano Enrico Bassi e Fabrizio Pagnoni, si tratta di 2.266 elettori sui 13.458 aventi diritto. A Tresignana dove invece la sfida arriva dopo un insolito pareggio tra Laura Perelli (sindaca uscente) e Mirko Perelli, 1717 voti pari, sono 1.309 ad aver esercitato il proprio diritto entro le 12 sui 5.759 aventi diritto.

Il festival miXXer del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara giunge quest’anno alla sua diciassettesima edizione. La sua storia è in realtà un po’ più lunga, risale al 2001, quando, all’alba del nuovo millennio, il Conservatorio decise di dedicare un’intera giornata alla musica del secolo appena concluso, una giornata di concerti dall’alba al tramonto, tutti dedicati alla musica del Novecento, e questa manifestazione si chiamò appunto “Una giornata lunga un secolo”. Negli anni successivi fu sempre riproposta, con nomi diversi, finché nel 2007 assunse il nome di miXXer, e con questo titolo è proseguita fino ad oggi. Ideatore e direttore artistico di miXXer è Stefano Cardi, docente da molti anni al Conservatorio Frescobaldi e responsabile dell’area musica contemporanea.

Il titolo scelto per questa edizione è Cabaret, che fa riferimento non solo alle musiche direttamente ispirate al cabaret, come le Cabaret Songs di Britten o i Brett-Lieder di Schoenberg, ma intende suggerire quel repertorio del ‘900 e contemporaneo che cerca strade anticonformiste, curiose, ironiche, allusive. Nella manifestazione infatti, coesistono diversi generi e stili musicali all’interno dell’ampio e variegato repertorio del XX e XXI secolo, con l’intento di riflettere la cultura frammentista tipica della nostra epoca. Saranno presenti anche alcune composizioni del passato che denotano affinità al tema del festival, come ad esempio la Cantata del Caffé di J.S. Bach, e repertori frutto della rilettura ed elaborazione di brani di altre culture musicali e di tradizione popolare.

Una particolare caratteristica di questa edizione è l’assonanza con la mostra dedicata a Maurits Cornelis Escher curata da Ferrara Arte, che prevede sabato 25 maggio alle 15.30 e alle 17 nel Loggiato di Palazzo dei Diamanti una rappresentazione musicale di assoluta originalità dal titolo “Geometrie sonore” in sintonia con lo stile della mostra. Geometrie ed effetti ottici vengono infatti evocati da alcune composizioni di diverse epoche, come nei Songs di John Dowland, dove le quattro voci soliste leggeranno la loro parte attorno ad un tavolo, ognuna su un lato diverso, come previsto dall’autore.

Lo stesso spazio visivo, un tavolo attorno al quale quattro esecutori leggono la musica da opposte direzioni, è utilizzato da Mauro Cardi in QO per quartetto di flauti, del 2019, in cui è la partitura stessa ad essere percorsa dai quattro diversi lati, producendo, nell’atto della sua realizzazione sonora, quella simultaneità di opposte letture e significati che ritroviamo nell’opera di Escher.

Geografie musicali diverse fanno parte del programma: dalla nuova musica italiana, a compositori delle avanguardie storiche europee, dalle trascrizioni d’autore ai brani di ispirazione popolare dell’America Latina. I compositori ospiti del festival sono: Francesco Antonioni, Patrizio Barontini, Giuliano Bracci, Emilio Calandín, Mauro Cardi, Giulio Castagnoli, Guido Donati, Gian Paolo Luppi, Aurelio Samorì, Giordano Tunioli, Laura Zanoli oltre a tre studenti compositori: Luca Buzzavi, Corinne Scalambra, Antonio Stragapede.

Il ricco programma coinvolge oltre settanta musicisti tra docenti, studenti del Conservatorio Frescobaldi e musicisti ospiti.

Anche quest’anno miXXer si avvale della Media Partnership di Rai Radio 3 Classica che trasmetterà un estratto del festival.

Il festival inizia venerdì 24 maggio con il concerto alle ore 18 al Ridotto del Teatro Comunale e prosegue sabato 25 maggio con la tradizionale passeggiata musicale nei luoghi storici della città che inizia alle 12 nella Sala della Musica in Via Boccaleone, 19, prosegue alle 15.30 e 17 con Geometrie sonore nel Loggiato di Palazzo dei Diamanti, alle 16 presso la Pinacoteca Nazionale di Ferrara a Palazzo dei Diamanti, e si conclude alle 18 al Ridotto del Teatro Comunale.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com