Cronaca
15 Maggio 2024
Avrebbero abbattuto, nell'ambito dei lavori affidati da Anas, 86 alberi lungo la statale 16 a Fossanova San Marco

Strage di alberi, due persone a processo

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Arrivarono al Big Town con droga e soldi nell’auto

Droga e soldi. È quanto i carabinieri avevano trovato, lo scorso 1° settembre, all'interno della Bmw nera con cui il 42enne Davide Buzzi e il 21enne Lorenzo Piccinini, entrambi senza patente di guida, erano arrivati davanti al bar Big Town di via Bologna con l'intento di chiedere il pizzo a Mauro Di Gaetano, proprietario del locale, prima che quest'ultimo, insieme al padre Giuseppe Di Gaetano, reagisse violentemente alla loro minaccia, uccidendo il primo e ferendo gravemente il secondo

Lavori a Baura, protestano i residenti per i danni

I lavori di consolidamento spondale a cura del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara iniziati a fine marzo in via Scornia, nella frazione di Baura (tra via Massimo d'Azeglio e via Monte Oliveto) hanno lasciato strascichi: danni alla strada e lamentele dei residenti

Fials. “All’Ospedale del Delta mancano 20 infermieri”

Mancano 20 infermieri all’Ospedale del Delta e, stando a quando dice Mirella Boschetti di Fials, non si trovano infermieri che optino per tale sede. Si tratta di una situazione definita di "una gravità estrema" e "destinata ad acuirsi durante il periodo estivo" oltre al fatto "che potrebbe mettere a rischio la tenuta dei servizi"

Quegli abbattimenti avevano sollevato polemiche e denunce. Dopo le prime proteste dei cittadini si era passati alle battaglie ambientaliste e all’azione politica, con interventi dell’assessore all’ambiente del Comune di Ferrara Alessandro Balboni e del consigliere del M5S Tommaso Mantovani.

Ora quella che venne chiamata la “strage degli alberi” lungo la statale 16 è diventata materia processuale.

Era attesa per ieri l’udienza relativa al taglio di 86 alberi avvenuto nell’estate del 2019 a Fossanova San Marco, ma le parti sono state rinviate a settembre.

Imputati per quei lavori sono due persone, accusate in concorso tra loro per danneggiamento e furto. Si tratta del legale rappresentante della ditta e un suo collaboratore, nell’ambito dei lavori che Anas aveva appaltato per mettere in sicurezza quel pezzo di strada-

Di appalto in subappalto i lavori furono affidati agli odierni imputati, che avrebbero danneggiato i terreni e le alberature di una azienda agricola di Fossanova San Marco abbattendo 86 alberi tra giugno e luglio del 2019.

Viene poi l’accusa di furto.

Dopo l’abbattimento avrebbero abbattuto anche le reti metalliche di confine e si sarebbero impossessati della legna degli 86 alberi (pini marittimi, bagolari e tigli) consegnandola in parte alla ditta che aveva eseguito la cippatura.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com