Eventi e cultura
15 Maggio 2024
Giovedì 16 maggio alle ore 17.30 dialogherà con Fasanella Riccardo Forni

Al Libraccio “Berlinguer deve morire” di Giovanni Fasanella e Corrado Incerti

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Due artiste internazionali a Grisù

La mattina di sabato, alle 10.30, le due artiste condurranno “Serpentine workshop" mentre alla sera alle 21 presentano “Serpentine. Performance multimediale per voce e video”

Quarenghi e Gabos presentano il libro “Veloce lontano Storia di lettere, messaggi e messaggeri”

Venerdì 24 maggio alle ore 10:30, presso la storica sala dell’Oratorio San Crispinoì alla Libreria Libraccio di Ferrara Giusi Quarenghi e Otto Gabos presentano il libro “Veloce lontano Storia di lettere, messaggi e messaggeri” (Topipittori). Una proposta in collaborazione con Ferrara incontra l'editoria e promosso dall'Università di Ferrara.  Dialogano con gli autori gli studenti dell’Istituto Comprensivo C. Govoni

Giovedì 16 maggio alle ore 17.30, presso la storica sala dell’Oratorio San Crispino alla Libreria Libraccio di Ferrara Giovanni Fasanella presenta “Berlinguer deve morire” (Fuoriscena) scritto con Corrado Incerti. A dialogare con l’autore sarà Riccardo Forni.

“Il 3 ottobre 1973 – si legge nella quarta di copertina -, mentre è diretto all’aeroporto di Sofia, al termine di una difficile visita ufficiale in Bulgaria, Enrico Berlinguer è vittima di un incidente stradale. Il suo interprete muore e due dirigenti del Partito comunista bulgaro rimangono gravemente feriti. Il segretario del Pci si salva per miracolo. Per anni, sulla notizia cala il silenzio. Fino a quando il senatore dell’allora Pds Emanuele Macaluso svela un retroscena clamoroso: sulla strada verso l’aeroporto, Berlinguer doveva morire. L’ipotesi di un complotto ordito dai governi «amici» dell’Est viene smentita dai dirigenti del vecchio Pci, ma incoraggiata dalle confidenze della vedova Berlinguer, a cui il marito aveva manifestato da subito i suoi sospetti. La rivelazione di Macaluso è l’inizio del lavoro investigativo contenuto in questo libro, che passa da Sofia agli archivi dell’Istituto Gramsci, fino alle carte del dossier Mitrokhin. Berlinguer deve morire è un’inchiesta giornalistica estremamente precisa e documentata, che si legge come un thriller politico. Arricchita da una premessa di Walter Veltroni, da un ampio saggio introduttivo di Giuseppe Vacca e da nuovi importanti documenti e testimonianze in Appendice. Un lavoro imprescindibile, qui riproposto in una nuova edizione aggiornata, che restituisce all’uomo politico Enrico Berlinguer tutto lo spessore, la forza e la centralità che ha avuto nella storia della Prima repubblica”.

Giovanni Fasanella, giornalista e ricercatore, ha pubblicato molti libri sull’«indicibile» della storia contemporanea italiana, tra i quali ricordiamo Segreto di Stato (con Giovanni Pellegrino e Claudio Sestieri, Sperling & Kupfer 2007), Che cosa sono le Br (con Alberto Franceschini, Bur-Rizzoli 2004), I silenzi degli innocenti (2006) e 1861. La storia del Risorgimento che non c’è sui libri di storia (2010), entrambi per Sperling & Kupfer, con Antonella Grippo, Intrigo internazionale (con Rosario Priore, 2010), Il golpe inglese (2011), Colonia Italia (2015), Le menti del doppio Stato (2020), Nero di Londra (2022), scritti con Mario José Cereghino, tutti pubblicati per Chiarelettere. Da ricordare anche Il puzzle Moro, scritto in occasione dei quarant’anni dall’omicidio del leader della Dc (Chiarelettere 2018).

Corrado Incerti, giornalista, dopo una esperienza televisiva in Rai a metà degli anni Sessanta, nel 1968 entra nella redazione di «Avvenire» con la qualifica di inviato internazionale e, in seguito, di caposervizio sezione esteri. Nel 1971 diventa inviato speciale del settimanale «L’Europeo» diretto da Tommaso Giglio, successivamente, per la stessa testata, si trasferisce nella redazione di New York diventando corrispondente dagli Stati Uniti. Negli anni Ottanta è inviato del settimanale «Panorama», per il quale segue le cadute dei regimi comunisti in Unione Sovietica, Romania, Bulgaria e Albania.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com