Spettacoli
24 Aprile 2024
Giovedì 25 aprile il concerto dell'organ trio nella sede del Jazz Club Ferrara

Al Torrione è di scena il trio Goldings-Bernstein-Stewart

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Al Comunale arriva la danza Hip Hop con “Re_Love_ution”

Dopo 5 lunghissimi anni, torna in scena una produzione dell’Associazione ferrarese Dance Nation, con un significativo spettacolo di danza Hip Hop dal titolo Re_Love_ution: un gioco di parole che sottende la grande passione e rispetto che questa scuola ha per la Cultura Hip Hop

Al via la rassegna di Teatro Bianco

Teatro Bianco è il progetto teatrale diretto da Roberta Pazi e per il terzo anno consecutivo in collaborazione con Laboratorio Aperto ex Teatro Verdi dove risiede, presenta la sua rassegna di spettacoli

Arci e Ucca presentano “Orlando” in anteprima ferrarese

Un film già divenuto importante, non ancora passato nelle sale di Ferrara, Orlando, ma biographie politique, opera prima del filosofo e scritto spagnolo Paul B. Preciado, arriva a Ferrara il prossimo venerdì 24 maggio, presso Officina Meca

Giovedì 25 aprile il Torrione apre le porte con una data extra rispetto all’abituale palinsesto. Sul palco del Jazz Club salirà il trio composto da Larry Goldings, organo, Peter Bernstein, chitarra, e Bill Stewart, batteria.

Con alle spalle numerose tournée e registrazioni, l’ultima delle quali Perpetual Pendulum, che ne celebra i trent’anni di attività, il sodalizio musicale tra Goldings, Bernstein e Stewart incarna quanto di meglio il classico organ trio può offrire in termini di groove, ricchezza sonora e interplay. Ogni volta che i tre incrociano le proprie strade esemplificano al meglio ciò che significa suonare jazz con personalità e originalità, ripercorrendo il solco della tradizione.

Classe 1968, Larry Goldings si forma pianisticamente a New York con Fred Hersh e Jaki Byard, si fa le ossa a fianco di Jon Hendricks e Jim Hall e a vent’anni si avvicina all’organo formando nei primi anni ‘90 il longevo trio con Bernstein e Stewart. Talento e creatività hanno condotto Goldings a non limitarsi all’ambito jazzistico aprendosi ad altri generi. Da citare sono le collaborazioni con artisti quali Maceo Parker, Michael Brecker, John Scofield, James Taylor, Carla Bley, Pat Metheny, Charlie Haden, Jack DeJohnette, Tracy Chapman, Madeleine Peyroux, Melody Gardot, Norah Jones e molti altri.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com