Salute
23 Aprile 2024
Il 24 aprile è dedicato alla patologia, un’infiammazione delle membrane che rivestono il cervello (le meningi) a eziologia prevalentemente infettiva

Giornata Mondiale della Meningite, S. Anna e Ausl sul campo contro la malattia

di Redazione | 5 min

Leggi anche

Lavori a Baura, protestano i residenti per i danni

I lavori di consolidamento spondale a cura del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara iniziati a fine marzo in via Scornia, nella frazione di Baura (tra via Massimo d'Azeglio e via Monte Oliveto) hanno lasciato strascichi: danni alla strada e lamentele dei residenti

Servono azioni per salvaguardare le testimonianze del passato

Beatrice Fontaine, presidente della Sezione Emilia Romagna dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, interviene al Salone Internazionale. "Ritengo fondamentale creare un vero e proprio gioco di squadra tra tutti i soggetti coinvolti così da tutelare e valorizzare i beni culturali"

Paolo Bruni ricorda il giornalista e amico Franco Di Mare

“Conobbi Franco oltre vent’anni fa nei corridoi di Rai 1, all’alba. Franco infatti assunse la conduzione di Unomattina all’inizio degli anni 2000 dopo la lunga esperienza di inviato speciale Rai nelle guerre dei Balcani e nei principali teatri di crisi internazionali in Africa e in tutto il mondo”

Ogni anno nel mondo il 24 aprile si celebra la “Giornata mondiale contro la meningite”, un’infiammazione delle membrane che rivestono il cervello (le meningi) a eziologia prevalentemente infettiva. L’Azienda Ospedaliero – Universitaria e l’Azienda Usl di Ferrara sono impegnate nella lotta a questa patologia.

LE DUE AZIENDE SANITARIE FERRARESI. L’Unità Operativa di Malattie Infettive del S.Anna, diretta dal dottor Marco Libanore, assieme alla Sezione Universitaria di Malattie Infettive, è l’unica nella provincia di Ferrara dotata delle stanze di isolamento che garantiscono il ricovero ed il controllo della contagiosità del paziente. Il Servizio ha maturato, nel corso degli anni, le competenze e le professionalità per il trattamento di queste severe e complesse forme morbose. “Il nostro Ospedale – mette in evidenza il dottor Libanore – possiede metodiche all’avanguardia di ultima generazione per la diagnosi rapida dei patogeni implicati nella genesi della meningite, consentendo in tempi brevi la somministrazione di una terapia appropriata. Una volta effettuata la rachicentesi questi sistemi diagnostici innovativi consentono la diagnosi eziologica nell’arco di 60-90 minuti e di conseguenza la possibilità di effettuare una terapia mirata. Nel sospetto di meningite acuta s’impone l’attivazione immediata del 118 per il ricovero ospedaliero, quando il paziente si trova al proprio domicilio, in ambito comunitario o extrasanitario”.

“Per la meningite – sottolinea la dottoressa Clelia de Sisti, direttrice del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Azienda USL di Ferrara – è fondamentale promuovere nella popolazione lo sviluppo di una vera e propria cultura vaccinale. Il “Nuovo piano nazionale di prevenzione vaccinale” ha ampliato l’offerta gratuita per le varie fasce di età. Il calendario vaccinale pediatrico della Regione Emilia-Romagna prevede la somministrazione gratuita di:

  • 3 dosi di vaccino anti haemophilus e antipneumococco 15valente entro l’anno di vita;
  • 3 dosi di vaccino antimeningococco B al 4° al 6° e al 14° mese di vita;
  • 1 dose di vaccino antimeningococco tetravalente ACWY al 13° mese con una dose booster al 13° anno di vita.

Dall’1 gennaio 2024, inoltre, è prevista l’offerta gratuita del vaccino antimeningococco B al 13° anno (per il 2024, colori che sono nati nel 2011) e ai 17enni (colori che sono nati nel 2007). Per questi ultimi, in occasione della settimana mondiale dell’immunizzazione prevista per fine aprile, l’Unità Operativa Complessa di Igiene Pubblica ha organizzato sedute vaccinali dedicate. I genitori dei ragazzi nati nel 2007 riceveranno una nota informativa a casa e potranno prenotare la vaccinazione accedendo al sito dell’Azienda Usl di Ferrara, selezionando la pagina “SERVIZI ON LINE” (https://www.ausl.fe.it/servizi/servizi-on-line) e, successivamente, all’area dedicata alla “Vaccinazione anti Meningococco B”, dove sarà possibile scegliere la sede vaccinale, il giorno e l’orario, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Resta inteso che oltre a queste date, è sempre possibile effettuare la vaccinazione prenotandosi presso le Farmacie (senza impegnativa del medico curante)”.

Nelle persone adulte e più anziane è importante soprattutto vaccinarsi contro lo pneumococco. Il vaccino, che protegge contro 20 sierotipi di questo batterio, viene offerto gratuitamente a tutti i nuovi 65enni, a partire dai nati nel 1952. Le vaccinazioni contro le varie forme di meningite prevenibili con immunizzazione attiva (emofilo, pneumococco e meningococchi) sono poi fortemente raccomandate per le persone di qualunque età ad alto rischio per patologia.

I DATI IN ITALIA E IN REGIONE.  I dati epidemiologici recenti desunti dal Sistema di Sorveglianza Nazionale del Ministero della Salute documentano nel 2022 un incremento globale dell’incidenza in Italia per le tre principali forme di meningite, ovvero per la forma da meningococco, che presenta valori di 0,1 casi per 100.000 abitanti, dello 1,74 per 100.000 abitanti per la forma dovuta allo streptococco pneumoniae e dello 0,32 per 100.000 abitanti per quelle da emofilo e 0,15 per 100.000 abitanti per listeria monocytogenes.

In Emilia Romagna nel 2022 sono stati notificati 166 casi di meningite batterica di cui 118 da streptococco pneumoniae, 7 da menigococco, 23 da emofilo di tipo B e 9 da listeria monocytogenes.

La campagna #defeatingmeningitis, incentrata sulla prevenzione e il controllo della meningite, ha l’obiettivo di eliminare le epidemie di meningite batterica e ridurre i decessi e la disabilità dalla malattia entro il 2030.

LA MALATTIA. La meningite è una malattia di origine infettiva causata da virus, batteri, miceti o protozoi. La forma virale è quella più comune e di solito non determina conseguenze gravi, ad eccezione della forma dovuta al virus di West Nile o a quella dovuta agli herpesvirus e si risolve nell’arco di 10-14 giorni. La forma batterica è più rara ma estremamente più severa e può determinare conseguenze fatali. L’eziologia principale di quest’ultima è rappresentata dal meningococco, dallo streptococco pneumoniae o pneumococco, dalla listeria monocytogenes e dall’haemophilus influenzae b o emofilo b.

I sintomi della meningite sono rappresentati da rigidità della nuca, febbre alta, cefalea, stato soporoso o confusionale, nausea e/o vomito e a volte convulsioni.

Lo streptococco pneumoniae è l’agente più comune di meningite e si trasmette per via respiratoria in forma sporadica, poiché lo stato di portatore è comune nella popolazione generale (fino al 70% dei soggetti), e in circa il 30% dei nostri casi è risultato secondario a localizzazioni delle alte vie respiratorie o dell’orecchio. A differenza della forma da meningococco che interessa il bambino e il giovane adulto, quest’ultima prevale nell’adulto e nell’anziano. La meningite da emofilo b tipica dei bambini dei primi 5 anni di vita si è ridotta drasticamente dopo l’introduzione obbligatoria della vaccinazione con vaccino esavalente. Anche in questo caso, come per il meningococco, è indicata la profilassi antibiotica dei contatti stretti. La meningite da listeria monocytogenes riconosce invece una modalità di contagio alimentare ed è più frequente in soggetti anziani e con deficit dell’immunità cellulo-mediata come ad esempio i pazienti con malattie ematologiche acute o croniche. La precocità della diagnosi di meningite è fondamentale poiché incide in modo significativo sulla prognosi della malattia. Qualora venga posto il sospetto di meningite il paziente deve essere inviato immediatamente in ospedale.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com