Economia e Lavoro
3 Marzo 2024
L'Azienda di via Cassoli replica al sindacato che nei giorni scorsi aveva annunciato la mobilitazione davanti all'ospedale di Cona per il 5 marzo

L’Ausl risponde alla Fials: “In atto azioni di reclutamento, stabilizzazione e valorizzazione del personale”

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Cia-Agricoltori: “Accoglienza è futuro”

Conoscere le esperienze, il percorso e la cultura di chi arriva nel nostro Paese per favorire l’integrazione e l’inserimento del mondo del lavoro. Questo il filo conduttore dell’evento “Accoglienza è futuro” organizzato da Anp-Cia-Agricoltori Italiani Ferrara, l’associazione che riunisce i pensionati agricoltori

“Sostenere che la Direzione «non investe sul lavoro» non corrisponde alla realtà”. Non tarda arrivare la replica dell’Ausl che, dopo la nota stampa in cui veniva annunciata la mobilitazione davanti all’ospedale di Cona per il 5 marzo, risponde alle accuse del sindacato Fials.

“A tal proposito – scrive l’Usl – si rammenta nuovamente che l’attuale Direzione aziendale ha posto in atto azioni mirate al reclutamento, stabilizzazione e valorizzazione del personale. Basti pensare che il saldo tra pensionamenti e nuove assunzioni è positivo e che sono state pubblicate le graduatorie Dep (Differenziali Economici Professionali)”.

E prosegue: “Rispetto all’accusa secondo la quale si starebbe facendo funzionale i servizi «in condizioni esasperanti e disperate» si ricorda che è stata questa Direzione a prendere in mano, dopo anni di disinteresse, il tema del benessere lavorativo attraverso una politica di acquisizione dei necessari presidi (ad esempio letti elettrici) e con l’attivazione del Gruppo Benessere”.

“Non vi è alcun «ritardo» nella contrattazione, che sta procedendo con incontri finalizzati a valorizzare tutte le figure professionali, in un quadro di risorse date” rassicura l’Ausl.

“La Direzione respinge, infine, le accuse relative a presunti «sprechi» ed iniquità, rimarca il rigore che caratterizza le politiche di bilancio e ricorda i principali obiettivi che si stanno conseguendo nell’ottica dell’unificazione tra le due Aziende sanitarie ferraresi: il nuovo assetto dipartimentale con l’attivazione e copertura dei 12 Dipartimenti ad attività integrata ed il lavoro finalizzato ad implementare percorsi di cura interaziendali sempre più centrati sulle esigenze dei pazienti” aggiunge.

“Si concorda, infine, con Fials quando dice che «con la contrattazione aziendale si può fare molto, basta volerlo»: bisogna però volerlo da entrambe le parti” conclude l’Azienda di via Cassoli.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com