Voghiera
2 Marzo 2024
Lunedì 4 marzo alle 21 al Centro Civico di Voghiera l’incontro ideato da gruppo di lavoro interistituzionale che da mesi lavora sui giovani

“Tanto voi non capite”. Percorso educativo conoscitivo organizzato dal SerD

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Ricerca biomedica. Sei milioni all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Più di un progetto su dieci, tra i 334 che a livello nazionale hanno ricevuto un finanziamento dal Piano nazionale di ripresa e resilienza nell’ambito della ricerca biomedica, è nato in Emilia-Romagna. La Regione si posiziona ai vertici in Italia per numero di progetti approvati, 39, e finanziamenti ricevuti: oltre 35 milioni di euro. Di questi una quota rilevante afferisce all'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara che si è aggiudicata 6.242.098 euro

European Hormone Day. Il ruolo dell’endocrinologia al Sant’Anna

Il 24 aprile 204 si terrà la terza edizione dell’European Hormone Day, voluta dalla Società Europea di Endocrinologia (ESE), dalla Società Italiana di Endocrinoligia (SIE), dall’Associazione Medici Endocrinologi (AME) e dalle altre società partner.  Anche l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara è impegnata su questo versante, attraverso l’Unità Operativa di Endocrinologia e Malattie del ricambio, diretta dalla prof.ssa Maria Chiara Zatelli

Comunità e Sanità. L’Ausl rilancia il ruolo dei Comitati Consultivi Misti

Il rapporto con i cittadini in forme organizzate è un elemento importante e strategico per la qualità dei servizi sanitari. È quanto emerso nel corso del convegno "Comunità e Sanità: il ruolo dei Comitati Consultivi Misti dalla parte del cittadino" che, nella mattinata di martedì 16 aprile, ha riempito la Sala della Musica in via Boccaleone 19 a Ferrara

Interstiziopatia polmonare. A Cona un convegno sul Pdta

Si chiama “Il percorso diagnostico terapeutico assistenziale del paziente con interstiziopatia polmonare primitiva o secondaria a malattia reumatica” il convengo che avrà luogo venerdì 19 aprile (dalle ore 13.00 alle 19.00) presso l’Aula C2 del nuovo Polo Didattico dell’Ospedale di Cona

“Tanto voi non capite” è questo il titolo del primo incontro pubblico organizzato all’interno del percorso educativo conoscitivo che il Servizio Dipendenze (SerD) dell’Azienda USL di Ferrara ed Il Comune di Voghiera hanno avviato a livello locale.  

Il prossimo 4 marzo alle 21 al Centro Civico di Voghiera, Elisa Massimo psicologa ed operatrice unità di strada del SerD Servizio Dipendenze e Giulia Ghironi, psicologa del progetto Punto di Vista di Promeco saranno a disposizione di giovani, genitori, famiglie e professionisti per dare strumenti che aiutino il dialogo con gli adolescenti.

Un percorso condiviso nato dalla sensibilità delle associazioni locali e dei professionisti che operano nel nostro comune che come Amministrazione sosteniamo e coltiviamo – conferma il Sindaco di Voghiera Paolo LupiniVoghiera vanta da decenni servizi educativi, formativi e di socializzazione di altissima qualità. Per garantire questi standard occorre continuamente interrogarsi e confrontarsi con la realtà quotidiana ed il gruppo di lavoro interistituzionale avviato già da alcuni mesi ne è la conferma”.

Il percorso avviato mette in rete le esperienze ed i progetti già in corso a Voghiera con il valore aggiunto di lavorare insieme, ognuno secondo la propria esperienza, professionalità e competenza per offrire “qualcosa in più”.
L’incontro di lunedì prossimo ha proprio questo scopo: confrontarsi con la popolazione ed i suoi bisogni ed al contempo capire ed orientare le azioni future. Il “punto zero” per delineare le traiettorie di sviluppo del gruppo di lavoro nei prossimi mesi.

L’incontro si inserisce all’interno delle attività portate avanti dall’Unità di Strada del serD con diverse iniziative su tutto il territorio. L’unità di strada, infatti, opera nel campo della prevenzione e della promozione del benessere, strettamente a contatto con la popolazione giovanile e non. Operatrici ed operatori dell’Unità di strada svolgono, in tal senso, il ruolo di ponte tra servizi e comunità.

L’èquipe si occupa di informazione e prevenzione dei rischi e delle conseguenze dell’uso e dell’abuso di sostanze psicoattive: droghe, tabacco, alcol e psicofarmaci. Un obiettivo centrale riguarda la prevenzione dei comportamenti a rischio, dannosi alla salute e allo sviluppo formativo, sociale e professionale della persona, nonché alla prevenzione dell’illegalità: detenzione, spaccio, guida sotto effetto di sostanze psicotrope.

“A seguito di confronto sulla situazione attuale, emerge come vi sia la necessità, ancor prima di intervenire, di comprendere il fenomeno. L’uso di sostanze tra gli adolescenti, infatti, oggi sottende dei bisogni diversi (in certi casi anche inaspettati) rispetto a quelli di altre generazioni, che vanno prima di tutto ascoltati e accolti” spiega Elisa Massimo psicologa ed operatrice unità di strada del SerD Servizio Dipendenze AUSL Ferrara.

Attività specifiche portate avanti dall’unità di strada:

  • interventi info-educativi nelle scuole (secondarie di primo e secondo grado) sulle sostanze psicoattive legali ed illegali, gli stili di consumo e i comportamenti a rischio
  • formazione di “Peer Educators” (educazione tra pari) delle classi III, IV e V della Scuola Secondaria di Secondo Grado e Accompagnamento dei “Peer Educators” nelle classi II per intervento opportunamente preparato;
  • presenza nei locali e nei luoghi della movida: distribuzione di materiale informativo, etilometri, preservativi;
  • interventi di riduzione del danno sul territorio;
  • interventi integrati con equipe SerD e altri servizi AUSL;
  • progetti in rete con il territorio;
  • interventi associazioni, centri di aggregazione giovanile, comunità;
  • formazione;
  • sensibilizzazione, informazione e comunicazione.

 

Sarà possibile partecipare all’incontro on line collegandosi a https://meet.google.com/mvj-drqf-hmg

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com