Argenta
1 Marzo 2024
Presentato in assemblea il report emerso dalla campagna di monitoraggio su qualità dell’aria, fumi in atmosfera, prelievi e riversamenti nei canali e falde acquifere, analisi del terreno, smaltimento dei rifiuti

Centrale di Bando, emissioni ok secondo i dati del Cnr

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Festa della Liberazione. Tutti gli appuntamenti in piazza

Domani (giovedì 25 aprile) le celebrazioni per la Festa della Liberazione inizieranno alle 10 con l’alzabandiera con onori militari e la deposizione delle corone d’alloro al sacrario dei Caduti per la Libertà alla Torre della Vittoria da parte delle massime autorità, delle associazioni partigiane combattentistiche e d’arma

Bando. La centrale elettrica di Bando, alimentata con combustibili legnosi o vegetali, è finita sotto la lente di ingrandimento del Cnr, il Centro Nazionale di Ricerca, che mercoledì sera, nella saletta civica, tramite le dottoresse Mosca e Balducci, ha illustrato alla cittadinanza il report emerso dalla campagna di monitoraggio sulla qualità dell’aria, le emissioni di fumi in atmosfera, i prelievi e riversamenti nei canali e falde acquifere, le analisi del terreno, lo smaltimento dei rifiuti.

Tutti controlli effettuati nel 2022 attraverso speciali sistemi di rilevazione. Dati suscettibili comunque delle condizioni meteo (vento o pioggia ad esempio), dall’andamento del traffico, dal riscaldamento domestico o abbruciamenti agricoli.

Due le fasi delle indagini: una durante la stagione estiva, l’altra in quella invernale. Sotto i riflettori ci sono finiti polveri, gas, metalli, sostanze e altri elementi potenzialmente inquinanti o considerati tossici o nocivi per l’ambiente, la salute, la sicurezza sul lavoro e urbana. Niente di tutto questo comunque. Ne è infatti emerso un quadro del tutto rassicurante per la popolazione, con dati “anche irrilevanti, al di sotto dei limiti di concentrazione consentiti dai regolamenti e leggi europee, e in base alle certificazioni Iso” come ha spiegato Barbieri, il dirigente della società “Sorgenia Bioenergie” titolare dell’impianto che gestisce in via Val d’Albero. Uno stabilimento che, nel settore, è tra i più grandi del Nord Italia, producendo 180.000 Mgw di elettricità, in grado di soddisfare le esigenze di 27.000 abitanti.

Gli ha fatto eco il vicesindaco Andrea Borea: “Non sono emerse criticità – ha puntualizzato – né situazioni di rischio o pericolo. I numeri non superano i valori previsti: anzi si registra un trend in continuo calo nel corso degli anni”. Sorvegliati speciali in particolare le Pm10, diossine, piombo, arsenico, nichel, manganese, potassio, idrocarburi, benzoprofene, azoto.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com