Eventi e cultura
26 Febbraio 2024
Un appuntamento importante con uno dei maggiori storici dell’arte italiani, compagno di strada di Umberto Eco, Edoardo Sanguineti e non solo

A lezione da un grande storico dell’arte. Renato Barilli al Libraccio

di Redazione | 1 min

Leggi anche

“Una storia dal passato” di Sergio Gnudi a Pontelagoscuro

E’ previsto per martedì 16 aprile alle 18 l’ultimo incontro della seconda rassegna letteraria “Il circolo del martedì”. Nelal Sala Parrocchiale di piazza Bruno Buozzi a Pontelagoscuro sarà presente l’autore pontesano Sergio Gnudi con il suo ultimo romanzo “Una storia dal passato”

La storia del Garden Club di Ferrara in sala Agnelli

"La storia dell'Associazione attraverso le sue carte" è il titolo dell'incontro aperto a tutti presentato dal Garden Club di Ferrara che si terrà martedì 16 aprile alle ore 17 presso la sala Agnelli della biblioteca Ariostea

A Villa Imoletta la “Festa di Primavera” con la Banda RulliFrulli

"Festa di primavera" nel parco di Quartesana e presentazione ai cittadini e famiglie delle novità e delle proposte di incontro dei prossimi mesi: l'appuntamento è in programma nel pomeriggio di domenica 14 aprile con l'apertura delle attività annuali della Fondazione Imoletta

Ecco un appuntamento da segnarsi: venerdì 1 marzo 2024 alle ore 17.30 Renato Barilli torna in città per presentare Arte e Cultura materiale in Occidente. Dall’arcaismo greco alle avanguardie storiche (Manni), alla Libreria Il Libraccio di Piazza Trento e Trieste.

Un appuntamento importante perché Renato Barilli è uno dei maggiori storici dell’arte italiani, compagno di strada di Umberto Eco, Edoardo Sanguineti e non solo.

Barilli, classe 1935, ripercorrerà gli snodi principali della storia dell’arte in Occidente mettendo a fuoco la sua lezione, il suo insegnamento dopo più di mezzo secolo di partecipazione attiva al mondo della storia dell’arte e della cultura italiane. E lo farà con la sua solita passione, convinto che solo vivendo appieno l’arte del presente si possa capire e penetrare a fondo quella del passato.

Moltissimi gli artisti che Barilli ha infatti scoperto nei decenni, da Luigi Ontani a un Jeff Koons portato qui da noi quando ancora nessuno lo conosceva. Solo con la luce del presente, vissuto a fondo e intensamente possiamo fare rivivere il passato.

L’appuntamento alla libreria Il Libraccio di venerdì 1 marzo, ore 17.30, si presenta così come un’occasione per conoscere da vicino la lezione viva, entusiasmante di un grande critico e storico dell’arte. Dialogherà con l’autore Leonardo Canella.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com