Politica
8 Dicembre 2023
Citando segnalazioni di diversi cittadini viene fatto un quadro complesso dell'accesso alle prenotazioni delle visite

Sanità. Evangelisti (FdI): liste d’attesa troppo lunghe, la Regione intervenga”

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Ferrara è una città ostile ai giovani

La crisi della felicità è uno dei tanti problemi, come la disoccupazione, l’abbandono del territorio dei giovani e l’aumento dell’età media, che conta la città di Ferrara

Furti a Malborghetto. Interpellanza dem chiede l’installazione di telecamere

Dopo l'intervento di ieri arriva anche l'interpellanza di Elia Cusinato e Maria Dall'Acqua in merito alla mancata installazione di telecamere a Malborghetto di Boara, nonostante un'altra interpellanza presentata il 12 ottobre scorso e la possibilità di installazione "già stata paventata in Consiglio Comunale il 24 gennaio 2023"

Ridurre le liste di attesa, sia per i soggetti ordinari sia per quelli fragili, all’Ausl di Ferrara e nel resto della Regione.

A chiederlo, in un’interrogazione, è Marta Evangelisti (FdI) che ricorda come “da recenti articoli degli organi di stampa e da testimonianze dirette risulta che, con riferimento alle visite mediche a Comacchio, le liste di attesa sono giudicate troppo lunghe: un esponente del Tribunale dei diritti del malato, soggetto fragile, ha riferito alla stampa i seguenti casi, di cui alcuni personali: per un ecodoppler agli arti superiori è in attesa da 4 mesi per un appuntamento, per una visita ortopedica è in attesa da più di 2 mesi per un appuntamento, una visita cardiologica è ottenuta dopo 3 mesi di attesa. Secondo le informazioni e le testimonianze riportate negli articoli di stampa risulterebbe più semplice la prenotazione online degli esami collegandosi a mezzanotte poiché spesso alcuni utenti disdicono prenotazioni precedentemente effettuate, anche a breve termine, liberando i relativi posti”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla giunta “quali provvedimenti siano stati presi per lo smaltimento delle liste d’attesa relative sia ai soggetti ordinari sia ai soggetti fragili e se e come siano stati utilizzati i fondi statali per la riduzione delle liste di attesa ovvero come saranno utilizzati gli stessi”.

Evangelisti chiede inoltre quali siano i numeri attuali relative alle liste di attesa suddivisi per tipologia.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com