Attualità
30 Novembre 2023
Mauro Giannattasio, segretario generale: “Investire nella scuola è la scelta più produttiva sia per le istituzioni sia per le famiglie"

Camera di Commercio. Premiate le migliori “Storie di Alternanza e competenze”

di Redazione | 5 min

Leggi anche

Lutto nel giornalismo. Morto Gianni Buozzi

Si è spento all’età di 85 Gianni Buozzi, decano dei giornalisti ferraresi. Buozzi è stato una figura storica per le pagine de l’Unità negli anni ’80, prima a Bologna e poi a capo dell’edizione ferrarese del quotidiano fondato da Gramsci

Altro sequestro di droga in via Baluardi

Martedì 20 febbraio nella fascia oraria dalle 14 alle 20 le forze di polizia del territorio hanno concentrato la propria attenzione alle frazioni del capoluogo estense

Spal a caccia dei tre punti contro l’Arezzo

Dopo il pareggio con la Fermana, che è seguito ai successi contro Recanatese e Pescara, la Spal cercherà la terza vittoria nelle ultime 4 gare domani sera (venerdì 23 febbraio) al Paolo Mazza contro l’Arezzo. Mimmo Di Carlo si aspetta conferme ed anche ulteriori miglioramenti dai biancoazzurri dopo i progressi delle ultime partite

Grande l’interesse e folta la partecipazione per la sesta edizione del premio “Storie di Alternanza e competenze”, l’iniziativa realizzata dalla Camera di commercio di Ferrara e Ravenna nell’ambito del nutrito programma di attività per valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici di secondo grado e che ha avuto il suo culmine, la mattina del 29 novembre, in una affollatissima sala conferenze. Ben 11, infatti, le candidature pervenute da parte di 7 istituti scolastici con oltre 250 studenti coinvolti, che hanno raccontato le loro esperienze – realizzate in alternanza, tirocinio curriculare o apprendistato – cimentandosi nella realizzazione di racconti multimediali. 

Anche quest’anno, dunque, gli studenti di istituti di istruzione secondaria superiore o degli Its Academy hanno potuto raccontare la loro esperienza attraverso la produzione di un video racconto, con un’attenzione particolare a quelli svolte nelle seguenti tematiche: transizione digitale, sostenibilità ambientale, inclusione sociale, turismo e cultura, agroalimentare, meccatronica, sistema moda, made in Italy e educazione finanziaria e all’imprenditorialità. 

Giunto alla sesta edizione, il premio è un progetto molto sentito dalla Camera di commercio, alla quale la legge di riforma affida una serie di nuove funzioni in materia proprio di orientamento scolastico e alternanza scuola-lavoro. Tra queste, anche la certificazione delle competenze avente l’obiettivo di sviluppare strumenti che consentano di valutare, in maniera affidabile ed oggettiva, le competenze di studenti e lavoratori al fine di perseguire maggiore trasparenza nel mercato del lavoro e finalizzare con maggiore efficacia il rapporto tra domanda e offerta di professionalità.

Assegni alle delegazioni degli istituti scolastici partecipanti sono stati consegnati dal segretario generale della Camera di commercio, Mauro Giannattasio. “Investire nella scuola – ha sottolineato Giannattasio – è la scelta più produttiva sia per le istituzioni sia per le famiglie. Rinunciare alla formazione, o vivere la scuola senza impegno, è spesso l’anticamera dell’emarginazione, della povertà, talvolta dell’illegalità. La mobilità sociale oggi si è arenata: la scuola può farla ripartire, arrecando giustizia e sviluppo”. E, rivolgendosi poi agli studenti presenti, ha aggiunto: “Siete più grandi dell’anno scolastico passato. Lo sarete ancor di più al termine di questo che inizia: lo sarete certamente non soltanto in età ma anche in sapere e in amicizia con gli altri”.

Alla premiazione sono intervenuti il direttore del Centro Studi di Unioncamere Emilia-Romagna, dott. Guido Caselli, che ha illustrato alle delegazioni delle scuole gli scenari del mercato del lavoro del futuro, e la dott.ssa Stefania Casalini, che ha presentato i percorsi formativi degli Istituti Tecnicologici Superiori (ITS Academy), un’opportunità importante verso la quale il mondo imprenditoriale mostra sempre più interesse.

La Commissione che ha valutato le candidature, composta oltre che da funzionari camerali dal professor Stefano Alvisi, delegato alle attività inerenti all’orientamento in entrata in rappresentanza dell’Università degli Studi di Ferrara, e dal dottor Andrea Panzavolta, dirigente dell’Agenzia regionale per il lavoro della Regione Emilia-Romagna per gli ambiti territoriali di Ferrara e Ravenna, ha espresso soddisfazione per la numerosità delle domande pervenute e l’elevata qualità dei progetti candidati, elementi che dimostrano il crescente interesse verso l’iniziativa.

I progetti vincitori

Categoria Istituti tecnici

Il gradino più alto del podio è andato ai ragazzi del Remo Brindisi, con il video Impresa in Azione: JecogAmes of JA, che racconta la loro esperienza, sviluppata nell’ambito del programma di educazione imprenditoriale di Junior Achievement Italia, promosso già da alcuni anni dal sistema camerale. I ragazzi hanno sviluppato e realizzato una piccola impresa per realizzare un gioco da tavolo sul tema della valorizzazione naturalistica del territorio, arrivata prima alla competizione regionale in Emilia-Romagna.

Medaglia d’argento è stata assegnata alla proposta degli studenti dell’Istituto Einaudi con il video “SimulinFe”, un’esperienza di impresa simulata, che ha visto impegnati i ragazzi nella realizzazione di attività di mercato in rete con altre imprese simulate, nell’ambito dello sviluppo della cultura d’impresa.

In terza posizione i ragazzi di dell’Istituto Oriani di Faenza con il progetto “StagEvolution”, racconto delle loro esperienze in tre settimane di stage presso aziende del territorio con vivaci interviste.

Il quarto premio è andato infine alla classe dell’Istituto Bachelet che nel video In biga al Po, ha rappresentato una nuova guida ricca di spunti interessanti per far conoscere il territorio in bicicletta, viaggiando in modo “semplice” e sostenibile.

Categoria Licei

Il primo premio è stato assegnato al Liceo Ariosto con il video Ariosto InVeste. La tematica principale del video ha riguardato la sostenibilità ambientale, raccontando un’esperienza di impresa simulata sul tema dell’economia circolare, partendo dall’analisi delle problematiche legate alla fast fashion per poi elaborare un’idea di possibile riutilizzo dei capi di abbigliamento. 

Alla classe 5 T dell’indirizzo linguistico dello stesso liceo è andato il secondo premio con un progetto dal titolo Il Museo “Strumentaria” in Laboratorio, che ha coniugato i temi di turismo e cultura. I ragazzi, con la loro attività, hanno saputo valorizzare gli strumenti scientifici esposti nella mostra permanente o conservati nei laboratori del liceo, nelle diverse lingue di studio.

L’argento è stato condiviso con il progetto presentato dalla classe 5 D del Liceo Carducci intitolato Club del Libro “La Fenice”. L’idea nasce da una richiesta di un gruppo di studenti con il desiderio di realizzare un momento di condivisione per la lettura. Il progetto, supportato dall’associazione Amici della Biblioteca Ariostea, si è sviluppato con la catalogazione dei libri, l’organizzazione di un evento letterario e la creazione di uno spazio di lettura per confrontarsi. 

Sempre i ragazzi del Carducci con la classe 4 A dell’indirizzo Les hanno presentato un progetto di comunicazione, e si sono classificati al terzo posto con un percorso che ha riguardato l’inclusione sociale, raccontato attraverso il video “E se cambiassimo prospettiva?”.

Categoria dedicata ai progetti di educazione finanziaria e all’imprenditorialità (Licei, Istituti tecnici e Professionali, ITS Academy)

Primo posto per il Liceo Scientifico Roiti con i ragazzi delle classi 5 H e 4 N, che nel video “L’abc dell’educazione” hanno raccontato il loro percorso teorico e soprattutto pratico sull’educazione alla legalità fiscale e finanziaria, all’interno dello studio dell’educazione civica. Al progetto, svolto in collaborazione con il Mef, ha partecipato anche la tutor esterna Giulia Battistini, funzionaria della Commissione Tributaria di Ferrara.

Infine al secondo e al terzo posto di questa categoria si sono classificati gli studenti dell’ITC Bachelet, con due racconti di visite aziendali, nell’ordine “Intraprendenti! Global Cosmesi” ripresa dagli studenti della classe 5 L, quindi “Intraprendenti! Frasma s.r.l.” narrata dai ragazzi della 5 D.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com