Cento
29 Novembre 2023
Un 23enne di nazionalità marocchina, irregolare sul territorio, ha patteggiato un anno di reclusione. Aveva provato a portare via generi alimentari e prodotti per l'igiene, tra cui liquori e deodorante

Ruba una spesa da 100 euro e spintona le guardie giurate

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Lutto nel giornalismo. Morto Gianni Buozzi

Si è spento all’età di 85 Gianni Buozzi, decano dei giornalisti ferraresi. Buozzi è stato una figura storica per le pagine de l’Unità negli anni ’80, prima a Bologna e poi a capo dell’edizione ferrarese del quotidiano fondato da Gramsci

Altro sequestro di droga in via Baluardi

Martedì 20 febbraio nella fascia oraria dalle 14 alle 20 le forze di polizia del territorio hanno concentrato la propria attenzione alle frazioni del capoluogo estense

Spal a caccia dei tre punti contro l’Arezzo

Dopo il pareggio con la Fermana, che è seguito ai successi contro Recanatese e Pescara, la Spal cercherà la terza vittoria nelle ultime 4 gare domani sera (venerdì 23 febbraio) al Paolo Mazza contro l’Arezzo. Mimmo Di Carlo si aspetta conferme ed anche ulteriori miglioramenti dai biancoazzurri dopo i progressi delle ultime partite

Cento. Gli addetti alla vigilanza lo hanno notato mentre si aggirava con fare sospetto all’interno del supermercato Bennet di Cento e, dopo aver nascosto sotto il vestito circa 100 euro di generi alimentari e prodotti per l’igiene, tra cui liquori e deodoranti, ha provato a superare le casse senza pagare la merce che si era intascato, finendo per essere fermato.

Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì 27 novembre, quando i carabinieri hanno arrestato un 23enne di nazionalità marocchina, accusato di rapina impropria.

Nel tentativo di guadagnarsi la fuga, infatti, l’uomo ha spintonato le guardie giurate ma le sue intenzioni sono state subito vanificate dal pronto intervento dei militari del 112 che, impegnati in un servizio di controllo del territorio con compiti di prevenzione e repressione dei reati predatori, gli hanno messo le manette.

Una volta portato in caserma per gli ulteriori approfondimenti, l’uomo è poi risultato anche irregolare sul territorio nazionale.

La merce è stata restituita al legittimo proprietario, mentre il 23enne è stato successivamente trattenuto presso le camere di sicurezza dei carabinieri in attesa del processo che è stato celebrato con rito direttissimo davanti al tribunale di Ferrara che lo ha condannato, con patteggiamento, a un anno di reclusione con sospensione della pena.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com