Copparo
29 Novembre 2023
Un incontro con gli esperti per socializzare informazioni, prevenire e contrastare le truffe

“Attenti alle truffe”: come riconoscerle per non caderci

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Pnrr, modifiche alla viabilità

A partire da giovedì 18 luglio il tratto di via Roma antistante l’ex caserma dei Carabinieri verrà chiuso al traffico per procedere con le operazioni di sbancamento e ripavimentazione

“Musica al centro” nei sabati sera di Copparo

Copparo. Debutta a Copparo “Musica al centro”. Per tre sabati tre band/dj porteranno la loro musica nelle vie del centro, sostando davanti agli esercizi che saranno parte attiva di queste serate di musica diffusa. Agli spettatori ‘itineranti’ il compito di...

Spm azienda in grande crescita

Il sindaco Fabrizio Pagnoni ha fatto visita, martedì 16 luglio, all’azienda Spm di Matteo Bini e Alessandro Balboni

Copparo. Il confronto con gli esperti e la condivisione di esperienze e di strategie per prevenire e contrastare le truffe sono stati al centro, lunedì 27 novembre, dell’incontro “Attenti alle Truffe”, organizzato in sala civica “Alda Costa” da Comune e Compagnia Carabinieri di Copparo, in collaborazione con il Corpo di Polizia Locale Unione Terre e Fiumi, Federconsumatori e Spi Cgil.

«Socializzare le situazioni e le informazioni è quanto mai utile per sfuggire episodi spiacevoli – ha introdotto il sindaco Fabrizio Pagnoni -. È importante la sensibilizzazione e la diffusione capillare dei concetti che oggi promuoviamo per farci suonare un campanello d’allarme ed evitare che truffe e frodi vadano a buon fine».

Il maggiore Manuel Scacchi, comandante della Compagnia Carabinieri, ha quindi passato in rassegna diverse tipologie di truffe: telefoniche, messaggistiche, on line e attraverso falsi professionisti, per poi spiegare come difendersene. Ha rimarcato come le truffe siano pericolose perché fanno leva sulle emozioni e dunque non vi si debba prestare il fianco e come la regola cardine sia sempre rivolgersi ai Carabinieri, oltre a non aprire la porta, a contattare sempre la persona cara che viene riferita in difficoltà, a ricordare che forze dell’ordine, istituzioni, enti non chiedono denaro.

Roberto Zapparoli, presidente di Federconsumatori Ferrara, ha approfondito le situazioni legate a vendite porta a porta e truffe finanziarie e ha sottolineato come sia necessario prestare sempre grande attenzione alla cessione dei dati personali, che aprono molte porte della nostra vita. «Queste iniziative danno frutto: sono sempre di più le persone che riescono a non cadere in trappola. È dunque fondamentale divulgare quanto più possibile le nozioni che si apprendono».

Il comandante della Polizia Locale Gianni Gardellini si è soffermato su diverse casistiche, fra cui le truffe stradali, dalla clonazione della targa alle false intestazioni di auto, fino alle assicurazioni fasulle. «Informare riduce la capacità operativa dei truffatori. La truffa è un reato esecrabile, soprattutto quando colpisce le persone più fragili e sole puntando sullo stato confusionale ed emotivo: ciò crea non solo un danno materiale, ma anche psicologico».

Nel corso del pomeriggio è stato distribuito il pieghevole informativo “Guida pratica contro i furti nelle abitazioni e le truffe agli anziani”, realizzato in collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e la Compagnia Carabinieri di Copparo.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com