Spettacoli
28 Novembre 2023
Da Tognazzi a Mammuccari, tutti gli spettacoli in programma alla Sala Polivalente a Palazzo Bellini

Dodicesima edizione per Comacchio a Teatro

(Foto di LiveMedia/LPM/Roberto Bettacchi)
di Redazione | 6 min

Leggi anche

Ethan Iverson Trio ospite al Jazz Club

Sabato 2 marzo il grande pianista Ethan Iverson ospite del Jazz Club Ferrara accompagnato da Thomas Morgan al contrabbasso e Kush Abadey alla batteria

Comacchio. È stato presentato a Palazzo Bellini il programma dell’edizione 2024 di Comacchio a Teatro, il cartellone della Sala Polivalente di Palazzo Bellini in rete con I Teatri del Delta e con la direzione artistica di Massimiliano Venturi. Due le sezioni di questa ricca programmazione: quella di prosa e comico, che consta di sette spettacoli e si aprirà il 12 gennaio, e Junior! A Teatro con Mamma e Papà, che tra gennaio e marzo proporrà altri quattro spettacoli.

«La dodicesima edizione di Comacchio a Teatro è pronta ad accogliere il pubblico in Sala Polivalente a Palazzo Bellini – spiega il direttore artistico Massimiliano Venturi – con una ricca selezione del meglio tra la produzione teatrale nazionale. Il programma spazierà tra prosa, teatro d’autore, musica e comicità, indagandone e sperimentandone le molteplici declinazioni e interconnessioni. Assieme a grandi protagonisti del palcoscenico, così come del grande e piccolo schermo, non mancheranno nuovi interpreti della scena, che in un delicato equilibrio tra novità, riconferme e anteprime esclusive, offriranno al pubblico comacchiese un’offerta culturale di grande spessore e dinamicità, grazie a sette spettacoli cesellati in maniera caratterizzante nel cartellone diffuso e plurale de I Teatri del Delta, in un tutt’uno con le programmazioni del Teatro De Micheli e del Teatro Barattoni. Completeranno il programma gli appuntamenti domenicali di Junior! A teatro con Mamma e Papà, la cui rete è divenuta ancora più ampia, accogliendo al fianco dei Comuni di Comacchio, Copparo e Ostellato, nuovi appuntamenti che andranno in scena a Goro e Portomaggiore. Vi aspettiamo a teatro».

«La stagione teatrale comacchiese é un appuntamento consolidato – sottolinea l’assessore alla Cultura del Comune di Comacchio, Emanuele Mari –, giunto quest’ anno alla sua dodicesima edizione. Una stagione di eccellenza che ogni anno si rinnova e arrichisce, portando a Comacchio un calendario di alto livello, con artisti e compagnie riconosciuti a livello nazionale e internazionale. La proposta artistica, che non ha nulla da invidiare ai cartelloni delle grandi città, ci permette di avere sempre spettacoli che richiamano non soltanto i cittadini comacchiesi ma anche molte persone dal territorio limitrofo».

Stagione serale 2024 (inizio spettacoli ore 21)

La stagione di prosa e comico della Sala Polivalente a Palazzo Bellini si apre il 12 gennaio con Giovanni Scifoni e lo spettacolo Fra’ – San Francesco, la superstar del medioevo. “Come si fa a parlare di San Francesco D’Assisi senza essere mostruosamente banali? Perché tutti conoscono San Francesco? Perché è così irresistibile?”. Partendo da questi interrogativi, Giovanni Scifoni si interroga sull’enorme potere persuasivo della figura pop del Santo, e ripercorre in maniera originale e grazie ad una messinscena dinamica e coinvolgente, la vita del poverello di Assisi e del suo sforzo ossessivo di raccontare il mistero di Dio in ogni forma.

Il 3 febbraio ecco poi gli attesissimi Greg & The Frigidaires in LIVE: una vera Doo-Wop band guidata da Claudio “Greg” Gregori, un quartetto vocale e una solida ritmica che a suon di “Sha-badubudì” e “Ramalamading dong” ripercorrono uno dei generi più interessanti degli anni ’50/’60 con armonie vocali, ritmi swinganti e rockeggianti.

Il 23 febbraio sarà la volta di Teo Mammuccari in Sarà capitato anche a voi. Uomo e showman dai mille volti e dalle mille sfaccettature, Mammuccari in questo spettacolo si mette a nudo, attraversa lo schermo televisivo, quella quarta parete che da anni si frappone tra lui e il suo pubblico, portando sul palcoscenico un mix esplosivo fatto di esperienza di vita e maturità artistica.

A Comacchio arriva quindi, il 1 marzo, Gianmarco Tognazzi con lo spettacolo L’onesto fantasma, in cui l’attore romano è in scena insieme a Renato Marchetti e Fausto Sciarappa. Alternando momenti realistici a scene shakespeariane, questa commedia è un modo originale di rileggere l’Amleto dal punto di vista del fantasma. Ma soprattutto è la storia di un’amicizia speciale, talmente forte da eludere anche la morte. E un atto d’amore verso il teatro, dove ogni conflitto diventa accettabile perché riscattato dalla poesia.

Il 23 marzo Laura Formenti presenta Dramaqueen, lavoro scritto e diretto dalla stessa Formenti con Giuseppe Della Misericordia e Gianluca Ettori. Stand-up comedian, autrice, attrice, performer, Laura Formenti, con il suo mix irresistibile di battute intelligenti e allo stesso tempo divertenti, è seguita da migliaia di fan sui social. Con i suoi monologhi divenuti virali e la partecipazione ai programmi tv Italia’s got talent e Le Iene, Laura si è imposta al grande pubblico con la sua ironia a tratti irriverente e una personale e originale presenza scenica.

Stivalaccio Teatro/Stabile del Veneto porta invece in scena il 7 aprile Buffoni all’inferno: l’Ade è di colpo intasato e Minosse, impietoso giudice delle anime, è costretto a fare i salti immortali per esaminare le colpe di tutti. Le operazioni vanno a rilento e gli spiriti protestano. Belzebù, con profonda saggezza, offre uno sconto di pena alle anime di tre buffoni, Zuan Polo, Domenico Tagliacalze e Pietro Gonnella per tornare a fare ciò che in vita gli riusciva meglio: intrattenere.

Infine, il 19 aprile, Claudio Lauretta sarà il protagonista di Nei loro panni, in cui interpreta monologhi, canta, imita, entra ed esce da questo a quel personaggio in modo elegante, dove grazie alle sue pennellate comportamentali ne offre un suo personalissimo ritratto. Nelle parti cantate, rigorosamente dal vivo, Lauretta è accompagnato da tre grandi musicisti, il suo storico chitarrista e spalla Sandro Picollo, Egidio Perduca alle tastiere e Mauro Isetti al basso e percussioni.

JUNIOR! (inizio spettacoli ore 16 – Ingresso sempre gratuito)

La rassegna propone quattro appuntamenti, a partire dal 28 gennaio, quando Paolo Papparotto presenta Arlecchino e la strega Rosega Ramarri. Anche le streghe si innamorano. Ma quando lo fa la strega Rosega Ramarri, allora c’è da aspettarsi solo guai. Il 18 febbraio ecco Shezan, con il suo La teiera di Shezan, in cui un genio decisamente bizzarro, senza lampada e senza padrone, abita ora in una piccola teiera e gira il mondo alla ricerca del fantomatico strofinatore. Questo dilemma lo ossessiona, perché un genio senza padrone non può esaudire i desideri. I Burattini della Commedia saranno in scena il 10 marzo con Re Teodoro di Vallecupa. A Vallecupa c’è un castello abitato da Richella, una strega che odia la vita mondana e soprattutto non sopporta la festa delle lanterne, che re Teodoro organizza per gli abitanti del piccolo regno. Aiutata dall’improbabile diavolo Malacoda, la strega inscena un rapimento. A chiudere Junior! 2024 sarà Teatrombria, che il 17 marzo presenterà Il topolino che scoprì il mondo. Amerigo è un topolino curioso che vive sottoterra assieme al papà, alla mamma e ai fratellini. Un giorno, diventato grande, decide di avventurarsi fuori dalla sua tana per conoscere e scoprire quello che c’è sulla superficie della terra: inizierà cosi il suo viaggio avventuroso, alla scoperta del mondo.

Comacchio a Teatro è un progetto realizzato da Bialystok Produzioni per il Comune di Comacchio, nell’ambito della rete I Teatri del Delta e con il sostegno della Regione Emilia Romagna e del Ministero della Cultura.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com