Spettacoli
28 Novembre 2023
Mercoledì 29 novembre ospite di Ferrara Musica al Teatro Comunale 'Abbado' con un programma "all Rachmaninov"

Per la prima volta a Ferrara il pianista Nikolay Khozyainov

(Foto di Marie Staggat)
di Redazione | 3 min

Leggi anche

Ethan Iverson Trio ospite al Jazz Club

Sabato 2 marzo il grande pianista Ethan Iverson ospite del Jazz Club Ferrara accompagnato da Thomas Morgan al contrabbasso e Kush Abadey alla batteria

“Ha tutto: un grande suono, una splendida tecnica e una musicalità ben oltre i suoi anni”. “Questo giovane è un maestro del repertorio romantico”. Così la critica internazionale ha definito Nikolay Khozyainov, oggi poco più che trentenne, fra i pianisti più notevoli della sua generazione: mercoledì 29 novembre – Teatro Comunale “Claudio Abbado”, inizio alle 20.30 – sarà per la prima volta ospite a Ferrara Musica, nell’ambito della stagione 2023/2024.

Il programma della serata è interamente dedicato a Rachmaninov, nell’ottantesimo anniversario della scomparsa. Si comincia da due brani tratti dalla raccolta “Cinq morceaux de fantaisie”, una piccola “suite” giovanile, in cui però già si colgono le cupe sonorità drammatiche che caratterizzano gran parte della sua produzione. Il primo brano è l’Elegia in mi bemolle minore, in tempo moderato, brano dal carattere triste e meditativo. Il secondo, il Preludio in do diesis minore è senza dubbio la pagina più famosa di Rachmaninov, potremmo dire perfino troppo. Fu composta a diciannove anni, nel 1892, da un Rachmaninov rimasto al verde per raccogliere rapidamente denaro, e divenne in brevissimo tempo un pezzo di successo, entrando nel repertorio di tutti i pianisti. È anche soprannominato Bells of Moscow, perché alla fine risuona per sei volte un rintocco di campana.

Il concerto prosegue con l’esecuzione dei “Sei momenti musicali”. Composti tra l’ottobre e il dicembre del 1896, costituiscono una raccolta di sei pezzi per pianoforte in cui il ventitreenne Rachmaninov riprende diverse forme musicali, quali il notturno, la romanza, la barcarola, lo studio, il tema con variazioni, facendo già emergere le caratteristiche peculiari del suo stile compositivo e abbracciando un’ampia varietà di temi, tra densità sonora e intensità melodica.

Concluderà la serata l’imponente Sonata n. 1 op. 28, definita da Rachmaninov stesso “lunga e difficile”. La composizione fu originariamente ispirata al racconto del Faust di Goethe, e nei tre movimenti è possibile riconoscere i caratteri contrastanti dei tre protagonisti principali del dramma: Faust, Margherita e Mefistofele.

Nikolay Khozyainov si distingue per le incredibili doti tecniche e di musicalità che lo rendono uno tra i più interessanti giovani musicisti della scena contemporanea. Nato a Blagoveshchensk nel 1992, città dell’estremo oriente russo, ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni, proseguendolo alla Scuola Centrale di Musica del Conservatorio Čaikovskij di Mosca. Dal 2005 è stato allievo di Mikhail Voskresensky con il quale ha completato gli studi al Conservatorio Čaikovskij. Si è poi perfezionato con Arie Vardi alla Hochschule für Music di Hannover. A 18 anni è stato il più giovane finalista al Concorso “Chopin” di Varsavia, ottenendo una menzione speciale. Nel 2012 ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Dublino. Sempre nel 2012 ha vinto il 2° Premio e il Premio del pubblico alla decima edizione del Concorso internazionale di Sydney, dove ha ricevuto anche cinque premi speciali. Si è esibito con successo in sale come la Carnegie Hall e il Lincoln Center a New York, la Wigmore Hall di Londra, la Salle Gaveau, il Théâtre de Champs-Elysees e il Louvre a Parigi, la Sala Čaikovskij a Mosca, la Suntory Hall a Tokyo l’Opera di Sydney, la Tonhalle di Zurigo, il Palazzo del Quirinale di Roma, l’Auditorio Nacional di Madrid. Ha pubblicato quattro CD su CD Accord, Naxos, JVC Victor con opere di Chopin, Liszt, Beethoven, Ravel, Schubert.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com