Altri sport
15 Novembre 2023
Il nuovo allenatore della nazionale di Ju Jitsu, domenica 12, a un raduno nella sede della Federazione Ju Jitsu Italia a Cento

Arianna e Viola in mostra nel Duo System condotto da Vittorio Colucci

di Redazione | 4 min

Leggi anche

La Pgf si prepara alla sfida scudetto

Sabato a Firenze la Palestra Ginnastica Ferrara sarà impegnata, per il terzo anno consecutivo, nella Final Six per il campionato di Serie A1 di ginnastica artistica maschile, con il vantaggio di arrivare nella città medicea con grande entusiasmo

Grazie all’impulso del nuovo allenatore della nazionale italiana di Ju Jitsu (Duo System e Show) Vittorio Carlucci,  coadiuvato da Michele Vallieri, è iniziato un importante processo di rinnovamento nel Duo System e Show in Italia. Un progetto che ha lo scopo di divulgare queste specialità di gara, e alzare ancora di più il livello degli  atleti italiani in una tipologia di gara che ha regalato alla nostra nazionale grandissimi successi. 

Duo System e Show sono tipologie di gara dette “di forma”, gare a coppie spettacolari e molto tecniche, spesso messe in secondo piano rispetto al più noto e “immediato” Fighting System. Il Duo, nelle sue espressioni, ha invece una forte componete di spettacolarità e una struttura molto interessante addirittura per chi auspica  un palco scenico olimpico per il Ju Jitsu.  

Domenica 12 novembre, proprio su questa scia di cambiamento, si tenuto un importantissimo raduno nella sede della Fjji (Federazione Ju Jitsu Italia) a Cento presieduto dall’allenatore della Nazionale.  

Qui il Dojo Shinsen di Lagosanto si è distinto grazie alla coppia formata da Arianna Buttini e Viola Guitti. Nelle tre ore di allenamento, guidato dallo stesso Carlucci, le due ragazze hanno dato tutto distinguendosi fin da subito. Arianna (12 anni) e Viola (13 anni) sono allenate, a Lagosanto, da Alberto Gambetta e supervisionate da Michele Vallieri e Sara Paganini. 

Queste due giovani atlete hanno mostrato la qualità e la maturità del loro Duo System di scuola Shinsen davanti all’allenatore della nazionale e ai vari campioni presenti a questo raduno, alcuni dei quali stanno per partire  per i campionati europei o sono appena rientrati dagli ultimi mondiali.  

Le due ragazze, nonostante un fastidioso infortunio di Viola alla schiena, hanno dimostrando un’ottima  preparazione, talento e una legittima aspirazione a concorrere per primeggiare nel panorama internazionale  del Ju Jitsu nelle gare a coppie.  

Oggi mirano alle finali nazionali di Duo System (da cui emergeranno le coppie titolari della nazionale a partire  dalle U16). Inoltre, con il passaggio nella categoria U16 entrano nelle categorie utili per mettersi in gioco nelle  competizioni internazionali più prestigiose, come gli open internazionali, e guadagnarsi il sogno delle prime  esperienze in nazionale. 

Malgrado l’aumento di responsabilità e di lavoro, Arianna e Viola continuano ad allenarsi con determinazione, con la voglia di salire sul tatami per vivere la loro passione e affrontare ogni sfida con il sorriso che le contraddistingue. 

Questa coppia è nata quasi per caso, quando Arianna è approdata al Dojo Shinsen di Lagosanto, e Viola era  rimasta senza compagno di gara. Dopo tanto lavoro, tante emozioni e risate, è nata una grande amicizia e una coppia di che ha tutte le carte in regola per far bene nel Duo System moderno. Sono il risultato naturale di una  grande passione per il Ju Jitsu, del metodo di lavoro Shinsen, e della collaborazione tra team, allenatore e genitori. Collaborazione indispensabile per poter sostenere i sogni di qualsiasi agonista.  

Ma quello che rende davvero speciale queste due ragazze è la grande disponibilità nei confronti dei compagni, il rispetto per gli avversari (che spesso si trasforma in amicizia) e la volontà di far vedere al modo il loro meglio, sognando di competere ai massimi livelli.

In tutto questo il Dojo Shinsen di Lagosanto continua a lavorare per essere protagonista dello scenario agonistico. Anche per questo il responsabile del Dojo Alberto Gambetta era presente sabato sera all’incontro che Vittorio Carlucci ha avuto con la dirigenza Shinsen, i Maestri e tutti gli UDG e le cinture nere Shinsen per  confrontarsi riguardo il futuro del Duo System/Show. 

Il lavoro non si ferma qui, a Lagosanto ci si spende per tutti coloro che vogliono mettersi in gioco, per dare il  supporto e le possibilità necessarie a far sbocciare il talento e i sogni dei propri allievi. E lo si fa a partire dai piccoli, integrando la propedeutica del metodo Shinsen alla gara a coppie fin dai primi passi sul tatami (dapprima in forma ludica). Questo perché un sano agonismo, nel rispetto dei valori sportivi e marziali, è un  importate strumento di crescita e di sviluppo emotivo. 

Insomma, il cambiamento nel panorama agonistico italiano è cominciato. E Lagosanto vuole esserne parte assieme a tutto il gruppo Shinsen. Un cambiamento possibile grazie alla sinergia tra Michele Vallieri della  Shinsen Academy (di cui è parte il dojo di Lagosanto) e lo stesso Carlucci, incaricato – come detto – dalla FJJI di  guidare e la nazionale, e dello sviluppo delle discipline a coppie nel nostro paese. Un riconoscimento meritato  per i successi alle ultime edizioni dei Campionati del Mondo. Una collaborazione che si basa sulla condivisione  di risorse, progetti e metodi di allenamento, e che ha come fine quello di formare una generazione di atleti  ancora più competitivi, e un Duo proiettato verso il futuro. Un progetto di sviluppo che mette al centro gli stessi  atleti e la passione che anima tutti coloro che lavorano nell’ambito di queste meravigliose discipline di gara. 

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com