Terre del Reno
3 Novembre 2023
Erano i superstiti della mattanza dello scorso 19 ottobre. Tra le ipotesi a cui stanno lavorando gli inquirenti ci potrebbe essere l'attacco di un animale selvatico

Altri quattro daini morti nell’agriturismo di Mirabello

di Davide Soattin | 1 min

Leggi anche

Rivolta all’Arginone. Trentasette detenuti a processo

Trentasette persone, all'epoca dei fatti tutte detenute a Ferrara, sono finite a processo con l'accusa a vario titolo di danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale, incendio e lesioni aggravate per la rivolta nel carcere di via Arginone, avvenuta durante i primi giorni dell'emergenza Coronavirus, quando le misure restrittive imposte per contrastare il diffondersi della pandemia, tra cui il divieto di visite dei parenti, furono il pretesto per accendere gli animi dei ristretti nei penitenziari di tutta Italia

Falsi green pass. Altri trenta no vax patteggiano

Altra tranche di patteggiamenti in tribunale a Ferrara per trenta no vax coinvolti nell'inchiesta Red Pass che, nel 2022, dietro il coordinamento della Procura di Ferrara, aveva portato gli uomini della Guardia di Finanza a scoperchiare un sistema di false vaccinazioni Covid per ottenere falsi green pass

Fatture false per ottenere contributi Covid, un 67enne è a processo

Un uomo di 67 anni è finito a processo in tribunale a Ferrara con l'accusa di tentata indebita percezione di erogazioni pubbliche dopo che, approfittando del suo ruolo di rappresentante legale di una società edile, avrebbe agito con l'intento di ottenere 134.835 euro a titolo di contributo a fondo perduto previsti per i soggetti che vennero colpiti dall'emergenza epidemiologica del Covid-19

Accoglienza. La Vivere Qui nei guai dopo una segnalazione di operazione sospetta

È partita da una segnalazione di operazione sospetta l'indagine della Guardia di Finanza nei confronti della Vivere Qui, la cooperativa che gestiva cinque centri per migranti tra Vigarano e Poggio Renatico, finita al centro dell'inchiesta sull'accoglienza coordinata dalla Procura di Ferrara, che oggi vede a processo con le accuse di truffa aggravata, falso e inadempimento contrattuale in pubbliche forniture, il presidente Thomas Antogni Kuma, la vicepresidente Nathalie Beatrice Djoum e la consigliera Eva Rosa Lombardelli

Terre del Reno. Altri quattro daini sono stati uccisi all’interno dello stesso agriturismo di Mirabello dove, lo scorso 19 ottobre, erano stati trovati morti dodici esemplari per le ferite mortali inferte da un loro simile e tre per i colpi di arma da fuoco che sarebbero partiti, in un secondo momento, da un fucile.

La nuova macabra scoperta è avvenuta nella mattinata di martedì 31 ottobre da parte di un amico del proprietario della tenuta, che ha trovato senza vita tre daini maschi e una femmina, ovvero gli ultimi superstiti della mattanza di due settimane fa.

Al momento le indagini per ricostruire quanto accaduto sono affidate ai carabinieri del Nucleo Forestale di Ferrara, anche se è ipotizzabile che, tra le cause dell’uccisione, ci possa essere lo zampino di un animale selvatico che si è accanito sulle sue prede o un diretto collegamento con il periodo del calore.

Le carcasse dei quattro daini sono state messe ora sotto sequestro dalla Procura e conservate nell’istituto zooprofilattico di Ferrara, dove saranno sottoposti all’autopsia per determinare le modalità in cui è avvenuta la morte.

 

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com