Spal
19 Settembre 2023
Dopo il passo falso con il Perugia la Spal è chiamata a rifarsi in casa della Juve Next Gen. Mister Brambilla alla vigilia: “Gara difficile, ma siamo pronti e ce la giocheremo”

La Spal ad Alessandria in cerca del riscatto contro la Juve Next Gen

di Redazione | 2 min

Leggi anche

“La pazienza è finita”: l’ultimatum della Ovest a Tacopina

“Pazienza finita: Tacopina vattene!”. È lo striscione che apre il corteo dello zoccolo duro del tifo estense: più di un centinaio di sostenitori si è ritrovato ai piedi del Savonarola alle 19:30 di mercoledì sera per recarsi sotto casa del presidente biancazzurro, e chiedere a gran voce – e senza mezzi termini – di vendere la società e andarsene da Ferrara

Spal, Tacopina e i silenzi da via Copparo. È l’ora delle certezze

Dubbi e incertezze. Nonostante l'iscrizione al campionato di Serie C, arrivata nell'ultimo giorno utile, sul filo del rasoio, continuano a preoccupare i silenzi in casa Spal, che proseguono da quasi un mese e mezzo, da quando il club di via Copparo ha chiuso, tra mille peripezie, la passata stagione, riuscendo a conquistare la salvezza con appena una giornata di anticipo

Spal, il ritiro di nuovo a Mezzana. Si parte il 15 luglio

Per il quarto anno consecutivo, sarà ancora una volta Mezzana ad ospitare la sede del ritiro estivo precampionato della Spal, grazie alla già collaudata sinergia tra il club, l'amministrazione comunale di Mezzana, il consorzio turistico Mezzana Marilleva, l'azienda per il Turismo della Val di Sole e Trentino Marketing

Spal, l’iscrizione è avvenuta

Dopo una quantità infinita di dubbi e incertezze, arriva finalmente la conferma che tutti i tifosi biancazzurri stavano aspettando: l’iscrizione è avvenuta, la Spal continuerà a giocare in serie C. Nel maremoto di emozioni e disguidi degli ultimi mesi, la maggior parte dei quali legati alla figura di Joe Tacopina, c’è quindi una buona notizia che lascia ben sperare per il futuro del calcio ferrarese

di Nicolò Govoni

Il turno infrasettimanale della quarta giornata di Lega Pro vedrà la Spal impegnata questa sera sul campo della Juventus Next Gen, seconda squadra del club bianconero, con fischio d’inizio alle 20.45.

Sul prato del “Giuseppe Moccagatta” di Alessandria i ferraresi sono chiamati al riscatto dopo la sfida di venerdì contro il Perugia, che ha evidenziato passi indietro dal punto di vista del gioco rispetto alla prima uscita contro la Vis Pesaro: la Spal ha creato davvero poco, ed è stata pericolosa solamente sul gol arrivato da una palla ferma, subendo a larghi tratti il dominio umbro.

Di certo diversi da quelli del Perugia sono gli obiettivi della Juventus Next Gen, ancora ferma a quota 0 punti dopo due partite – come la Spal con il Cesena anche la Juve dovrà recuperare la sfida della seconda giornata con la Recanatese il prossimo 27 settembre. La batosta a Pescara (3-1) e poi la beffa a Rimini, che ha inseguito i bianconeri per tutta la partita rispondendo al triplo vantaggio e chiudendo sul 4-3 il match all’87’ con Gigli, lasciano i ragazzi di Brambilla in fondo alla classifica. Dunque, primo match casalingo per i bianconeri ed esordio stagionale lontano dal “Mazza” per la Spal, che tra i pali con ogni probabilità schiererà l’ex di giornata Del Favero.

Tra le due squadre è anche la prima volta in assoluto. La Juve Next Gen, fondata come Under 23 del club torinese nel 2018 con Filippo Fusco nel ruolo di direttore sportivo, ha sempre militato in Serie C. Ciò ha suscitato non poche proteste tra i tifosi delle altre squadre, che vedono nell’inserimento in categoria delle seconde squadre delle grandi società di A un meccanismo del calcio non più appetibile, che toglie spazio alle piazze di provincia forse meno conosciute ma più attaccate ai veri valori del pallone.

Il mister dei bianconeri Massimo Brambilla non trema di fronte alla maggiore esperienza dei suoi avversari: “Nella gara di Rimini c’è stato molto di buono, e dobbiamo eliminare quegli errori che ci sono costati caro, così come a Pescara. Non meritavamo la sconfitta, e questa rabbia va trasformata in energia positiva per la partita contro la Spal: è la gara più difficile, contro una squadra forte che vuole puntare a vincere il campionato con giocatori esperti. Ma noi siamo pronti ad affrontarla e ce la giocheremo”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com