Cronaca
16 Settembre 2023
Nei prossimi giorni toccherà poi ai dispositivi elettronici dei Di Mauro. Intanto la Procura dovrebbe conferire incarico ai Ris di Parma per i sopralluoghi all'interno del bar

Omicidio Big Town. Iniziati gli accertamenti sui telefonini di Buzzi e Piccinini

di Davide Soattin | 1 min

Leggi anche

Costretta a prostituirsi, scappa e si fa salvare da Esercito e Polizia Locale

La scorsa settimana gli agenti della Polizia Locale Terre Estensi di Ferrara hanno denunciato un cittadino rumeno di 34 anni per sfruttamento della prostituzione e violenza privata. Avrebbe costretto a prostituirsi una connazionale che è scappata per rivolgersi agli agenti e agli uomini dell'Esercito

Sul Palio l’ombra del “Dubbio”: sequestrato dai Forestali uno dei cavalli di Pusceddu

Un Dubbio si è abbattuto come una tegola sul Palio di Ferrara, in particolare su una delle otto contrade, San Luca. Dubbio è infatti il nome di uno dei due cavalli di Valter Pusceddu, il fantino di San Luca appunto, che i Carabinieri del Gruppo Forestale di Siena ha posto sotto sequestro. Il secondo cavallo di Pusceddu, Arraju, è invece 'sotto osservazione' e ancora non è chiaro se potrà correre il Palio questa sera in piazza Ariostea

È stato conferito ieri (venerdì 15 settembre) l’incarico per lo svolgimento delle consulenze informatiche sui telefonini delle quattro persone coinvolte nella tragica rissa del bar Big Town di via Bologna, dove lo scorso 1° settembre ha perso la vita il 42enne Davide Buzzi.

Gli esperti nominati dalla Procura della Repubblica di Ferrara – Barbara Cavallo è la pm titolare del fascicolo d’indagine – hanno iniziato i loro accertamenti dai telefonini della vittima e del 20enne Lorenzo Piccinini, ferito gravemente nella colluttazione, ma ora fortunatamente fuori pericolo, seppur ancora ricoverato al Sant’Anna di Cona.

Nei prossimi giorni sarà poi il turno degli esami informatici sui telefoni cellulari di Mauro e Giuseppe Di Gaetano, titolare del locale e suo padre, che ora si trovano nel carcere di via Arginone, indagati per omicidio e tentato omicidio.

Prossimamente dovrebbe essere poi conferito l’incarico ai Ris di Parma, a cui spetterà il compito di effettuare i sopralluoghi all’interno del locale per fornire nuove indicazioni agli inquirenti sulle dinamiche di quanto accaduto durante quella tragica serata.

 

 

 

 

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com