Salute
1 Giugno 2023
La nomina dei direttori dei Dipartimenti Interaziendali ad Attività Integrata (Dai) avrà decorrenza da oggi, primo giugno. Ha così concreta attuazione il nuovo assetto dipartimentale di Azienda Ospedaliero-Universitaria e Azienda Usl di Ferrara

Verso l’unificazione delle Aziende sanitarie ferraresi: nominati i direttori dei 12 Dai

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Strage via d’Amelio. Le Agende Rosse ferraresi: “Vogliamo verità”

L’associazione Agende Rosse di Ferrara “Emanuela Setti Carraro” anche quest’anno si è ritrovata sotto il Volto del Cavallo per commemorare le vittime di questo eccidio e per chiedere verità. Con un certo rammarico di chi si è fermato per osservare un minuto di silenzio, allo scoccare del 58esimo minuto, è stato constatare l’assenza di un rappresentante delle istituzioni

Colture più sostenibili e di qualità. Si può con SuperIrri

Ottimizzare l’uso delle risorse idriche riducendo la quantità di acqua utilizzata per la coltivazione del prato stabile e del riso - due delle principali colture tipiche della regione Emilia-Romagna - attraverso l’introduzione di tecnologie avanzate di irrigazione, come le paratoie automatizzate e la sensoristica smart, per rispondere alle necessità di sostenibilità e qualità di questi prodotti agricoli tipici del nostro territorio, con un risparmio di 3.146 metri cubi all'ettaro per il prato e di 1.189 metri cubi all'ettaro per il riso

Nuovo passo avanti verso l’unificazione delle Aziende sanitarie ferraresi. E’ stata effettuata la nomina dei direttori dei Dipartimenti Interaziendali ad Attività Integrata (Dai) che avrà decorrenza da oggi, primo giugno. Ha così concreta attuazione il nuovo assetto dipartimentale di Azienda Ospedaliero-Universitaria e Azienda Usl di Ferrara.

Frutto anche del lavoro dei gruppi sull’unificazione istituiti in autunno e di una forte condivisione con l’Università degli Studi di Ferrara, i 12 Dai sono basati sui percorsi diagnostici, clinici e assistenziali che i pazienti intraprendono nel corso del loro iter terapeutico, affinché venga assicurato l’esercizio integrato delle diverse attività. Un esempio tra gli altri, il Dipartimento di Onco-ematologia ricomprende tutte le fasi legate alle patologie oncologiche, con servizi che vanno dallo screening alle cure palliative, rispecchiando peraltro il disegno della Rete oncologica ed emato-oncologica della Regione Emilia-Romagna.

I 12 direttori, che resteranno in carica tre anni e che hanno presentato appositi progetti per la gestione del Dipartimento

Il prof. Antonio Frassoldati, direttore della Oncologia Clinica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, guiderà il Dipartimento di Onco-ematologia.

A guidare il Dipartimento Dai Cardio-toraco-vascolare sarà il prof. Biagio Sassone, direttore delle Unità Operative di Cardiologia della Ausl di Ferrara.

Il prof. Carlo Feo, direttore della Chirurgia Generale provinciale dell’Azienda Usl di Ferrara, è stato nominato direttore del Dipartimento Interaziendale Chirurgico.

Il prof. Stefano Pelucchi, direttore della Otorinolaringoiatria a Cona, guiderà il Dai Testa-Collo.

Svolta anche per le Cure Primarie, che diventa un Dipartimento integrato diretto dal dott. Franco Romagnoni, direttore Attività Socio Sanitarie Ausl.

Il Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche sarà guidato dalla dott.ssa Franca Emanuelli, responsabile della Neuropsichiatria Infanzia Adolescenza.

Il prof. Carlo Alberto Volta, direttore Anestesia e Rianimazione Universitaria, guiderà il Dai Emergenza.

Il direttore della Chirurgia Pediatrica dott. Claudio Vella dirigerà il Dai Materno Infantile.

Il Dipartimento Medicina Interna verrà gestito dal dott. Stefano Parro, già direttore della Medicina Interna presso l’Ospedale di Argenta.

Il prof. Marcello Govoni, direttore della Reumatologia dell’Azienda Ospedaliera, dirigerà il Dai di Medicina Specialistica.

Il prof. Melchiore Giganti, direttore della Radiologia Universitaria dell’ospedale di Cona, è stato nominato direttore del Dai Diagnostica per immagini e di laboratorio.

Infine il dott. Andrea Saletti, direttore della Neuroradiologia di Cona, guiderà il nuovo Dipartimento di Neuroscienze.

Il nuovo assetto organizzativo contempla, oltre ai 12 Dai, altri 7 Dipartimenti, 2 dei quali amministrativi, “disegnati” in una logica orientata sui bisogni e i percorsi dei cittadini/utenti ma anche funzionali ad incentivare formazione e crescita professionale per gli operatori, che saranno coperti di qui a breve.

“Questa articolazione organizzativa che ha portato alla nomina dei professionisti, già affermati all’interno del mondo sanitario e didattico ferrarese per le loro competenze e capacità, è un passo fondamentale non solo per dare una guida stabile ai servizi ma per rafforzare l’integrazione tra le aziende sanitarie, uniformando e coordinando servizi e percorsi” dichiara Monica Calamai, direttrice generale Ausl e commissario straordinario OspFe, che sottolinea: “La nomina è avvenuta d’intesa con l’Università e tiene conto dell’equilibrio di rappresentanza tra componente universitaria e componente ospedaliera e, all’interno di questa, tra componente Ausl e componente Aou. Auguro un buon lavoro a tutti i direttori e ai professionisti coinvolti in questo processo e ringrazio loro, la rete dei professionisti e le Organizzazioni Sindacali per la collaborazione in virtù della quale siamo arrivati a questo importante risultato”.

“Esprimo soddisfazione per la definizione dei nuovi Dipartimenti Interaziendali ad Attività Integrata, frutto di un percorso articolato e condiviso con la Direzione dell’Aou e dell’Ausl in un’ottica di qualità ed efficienza dell’intero comparto della sanità del territorio – commenta la rettrice dell’Università di Ferrara Laura Ramaciotti -.L’innovatività di questa riorganizzazione è volta a valorizzare le competenze universitarie e ospedaliere in termini di specializzazione a tutela della salute della cittadinanza e di una sempre più adeguata risposta alle esigenze di assistenza e cura espresse dalla stessa”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com