Terre del Reno
19 Maggio 2023
Si era reso responsabile di molteplici comportamenti violenti nei confronti della madre, comportamenti che dal dicembre dello scorso anno sono divenuti sempre più frequenti

Botte e insulti alla madre per soldi, arrestato

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Caccia al violentatore. Il dna potrebbe incastrarlo

Proseguono senza sosta le indagini della Squadra Mobile di Ferrara per identificare l'uomo che, nella serata di mercoledì 19 giugno, in zona Rampari San Paolo, ha violentato sessualmente una ragazza di 20 anni, studentessa fuori sede

Tecopress. C’è ancora un domani

Si apre uno spiraglio sul futuro dello stabilimento e dei lavoratori della Tecopress di Dosso di Sant’Agostino. Sira Group, della famiglia Gruppioni, entra in campo e nasce la nuova compagnia SirTec (tra Sira e Tecopress), con una proposta di affitto per lo stabilimento e l’impegno vincolante all'acquisto

Rapina in villa a Corporeno. Cinque anni per uno degli assalitori

Cinque anni di reclusione, 2.500 euro di multa e 5.000 euro di provvisionale per ogni parte civile. È la pena che ieri (19 giugno) il collegio del tribunale di Ferrara ha inflitto a Ilir Musai, 47enne di nazionalità albanese, condannato per la tentata rapina con pistola ai danni di una famiglia di Corporeno

Terre del Reno. Si era reso responsabile di molteplici comportamenti violenti nei confronti della madre, comportamenti che dal dicembre dello scorso anno sono divenuti sempre più frequenti.

Per questo motivo, nella mattinata di venerdì 19 maggio, i carabinieri della stazione di Terre del Reno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 27enne del luogo, responsabile di maltrattamenti ai danni della madre.

Molteplici le aggressioni subite dalla donna con continui insulti, denigrazioni ed aggressioni fisiche, sia all’interno delle mura domestiche che al di fuori, quasi sempre legate alla richiesta di denaro.

Inutile ogni intervento del padre volto a sedare l’ira del figlio che, non avendo risposte alle sue richieste, reagiva sempre violentemente nei confronti della madre e, in alcune circostanze, anche nei confronti dell’altro genitore.

Terminate le formalità dell’arresto, il giovane è stato portato presso il carcere di via Arginone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com