Cronaca
21 Marzo 2023
Gli agenti assieme ai vigili del fuoco forzano la porta d'ingresso dell'appartamento e trovano la donna in salute. Non aveva udito né il campanello e tantomeno gli squilli del cellulare

La cercano e non risponde, allertata la Polizia: ma l’anziana stava solo ascoltando la messa ad alto volume

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Prese a calci un carabiniere al Sant’Anna, condannato

Se l'è cavata con la condanna a un anno - in rito abbreviato - il 31enne pluripregiudicato di nazionalità marocchina, finito a processo con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento per aver fatto il diavolo a quattro all'ospedale di Cona

Scambio di droga in Gad. Arrestato un pusher 29enne

Ancora droga in Gad dove, nella serata di martedì 18 giugno, all'interno di un parcheggio in via Lucrezia Aguiari, i carabinieri hanno notato un 29enne di nazionalità nigeriana mentre stava cedendo due involucri di cellophane a un 22enne italiano, che gli dava 40 euro in cambio

Controlli interforze a 56 autovetture e 68 persone

Nuovi controlli interforze nel pomeriggio del 17 giugno. Le attività sono state finalizzate a individuare situazioni di illegalità, con particolare riferimento all’individuazione di soggetti che pongono in essere condotte legate ai reati di natura predatoria e allo spaccio di sostanze stupefacenti

Confessa in classe a 13 anni che il genitore abusa di lei

“Tu sei mia figlia e faccio quello che voglio”. È una delle frasi shock riferite da una ragazzina di 13 anni in classe. La classe che frequenta la tredicenne stava affrontando una lezione di educazione sessuale. Nel corso di quest'ora la giovane avrebbe detto a voce alta, di fronte a docenti e compagni, che il genitore le rivolgeva frasi e attenzioni particolari

Umiliava due persone disabili che doveva accudire

Un uomo di 42 anni è a processo per violenza privata aggravata nei confronti di due persone con disabilità a livello psichico e fisico, ospitate nella struttura socio-riabilitativa in cui lui - all'epoca dei fatti - lavorava come operatore socio-sanitario

Grande preoccupazione per una signora anziana che ieri mattina non dava alcun segno di presenza nella propria abitazione. In realtà la donna si trovava in casa e stava benissimo, ma non aveva sentito né il campanello e nemmeno il telefono cellulare in quanto stava ascoltando la messa ad alto volume.

A dare l’allarme è stata una vicina di casa che ha cercato inutilmente di mettersi in contatto con lei e ha quindi temuto il peggio. Ha quindi allertato la sala operativa della Questura che ha inviato una pattuglia delle Volanti, con gli agenti che, grazie all’ausilio dei vigili del fuoco che hanno forzato la porta d’ingresso, sono riusciti a entrare nell’alloggio.

All’interno dell’appartamento hanno così trovato la signora in ottime condizioni di salute, confermata anche dai sanitari del 118 che le hanno provato pressione e saturazione. L’anziana si è giustificata affermando di non aver udito nulla proprio perché aveva alzato il volume della tv per ascoltare una funzione religiosa.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com