Spal
28 Gennaio 2023
Il maestro Claudio Ranieri supera di misura l’allievo Daniele De Rossi per 2-1 al termine di una gara equilibrata

La Spal lotta e gioca a Cagliari, ma viene beffata da Lapadula

di Redazione | 5 min

Leggi anche

Elicottero precipitato a Bondeno. L’Ansv ipotizza l’errore umano

L'Ansv - Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo - ha inserito l'incidente aereo del 10 ottobre 2023 avvenuto a Settepolesini, nel territorio comunale di Bondeno, all'interno del report informativo annuale relativo alla sicurezza dell'aviazione civile in Italia

Trovati con un chilo di droga in auto. Restano in cella

Il gip Carlo Negri del tribunale di Ferrara ha convalidato l'arresto e confermato la custodia cautelare in carcere dei due ferraresi che, nella serata di martedì 9 aprile, sono stati arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dalla Polizia di Stato che li aveva sorpresi in flagranza con oltre un chilo di hashish in auto

Cia-Agricoltori: “Accoglienza è futuro”

Conoscere le esperienze, il percorso e la cultura di chi arriva nel nostro Paese per favorire l’integrazione e l’inserimento del mondo del lavoro. Questo il filo conduttore dell’evento “Accoglienza è futuro” organizzato da Anp-Cia-Agricoltori Italiani Ferrara, l’associazione che riunisce i pensionati agricoltori

di Marcello Ferron

Il Cagliari del maestro Claudio Ranieri supera di misura la Spal dell’allievo Daniele De Rossi per 2-1 al termine di una gara equilibrata, nella quale i biancoazzurri pagano una prima parte di ripresa troppo in sofferenza, dopo un buon primo tempo. Nel finale Meccariello va vicinissimo al pareggio.

La cronaca. De Rossi in attacco si affida a Moncini, sostenuto da Valzania e Rauti, con il rientrante La Mantia in panchina, mentre Ranieri schiera Luvumbo ed il veterano Lapadula. La prima trama offensiva interessante è della Spal al 5’, con Zanellato che prova ad innescare Rauti in profondità, ma Dossena lo anticipa e Radunovic spazza in rimessa laterale.

Al 10’ tegola per De Rossi, Valzania accusa un problema fisico che non gli permette di proseguire, ed al suo posto il tecnico biancoazzurro inserisce Murgia. La prima conclusione della partita è dei padroni di casa con Azzi al 13’, ma il suo tiro termina alto. Al 14’ ammonizione per Meccariello, che stende Luvumbo al limite dell’area. Sugli sviluppi della punizione, battuta da Kourfalidis, i sardi sbloccano la gara: Altare svetta su Varnier ed insacca alle spalle di Alfonso: 1-0.

Al 25’ bella girata di testa di Moncini su cross di Celia, la palla termina a lato ma il centravanti spallino era in fuorigioco. Al 27’ proteste di Lapadula per un contatto con Meccariello su rilancio del difensore, ma per l’arbitro Paterna il fallo è dell’attaccante dei rossoblù. Alla mezz’ora bello slalom di Celia che va via sulla fascia e si accentra ma viene fermato all’ingresso in area.

La Spal alza il proprio baricentro e gestisce maggiormente il possesso, ma non riesce a portare pericoli concreti alla porta di Radunovic. Al 33’ ecco la prima grande occasione per gli uomini di De Rossi: Prati lancia ottimamente per Murgia che si trova solo davanti a Radunovic ma non riesce ad agganciare il pallone.

Al 42’ la Spal trova il pareggio: un altro splendido lancio di Prati pesca l’inserimento di Celia che sorprende Altare e Nandez e di prima intenzione batte Radunovic siglando così l’1-1. E’ la sua prima rete con la maglia biancoazzurra. La formazione ferrarese cerca di sfruttare l’inerzia positiva ed ha maggiormente il controllo del pallone ma non riesce a creare ulteriori pericoli, e dopo 4 minuti di recupero il primo tempo si chiude così sull’1-1. Una prima frazione nella quale i sardi sono partiti meglio, ma la SPAL non si è scomposta ed è uscita bene nella seconda parte della frazione trovando meritatamente il pareggio.

Ad inizio ripresa un cambio per parte: nel Cagliari entra Zappa per Lella, mentre nella Spal De Rossi inserisce La Mantia per Rauti. La prima conclusione del secondo tempo è di Azzi, ma il suo destro a giro termina abbondantemente alto. Il Cagliari parte meglio e mantiene l’iniziativa nei primi 10 minuti, con gli estensi che faticano ad uscire con profitto dalla propria metà campo. La squadra di Ranieri non riesce però a portare pericoli concreti e la partita resta sui binari dell’equilibrio.

Al 63’ su cross di Nandez intervento provvidenziale di Meccariello che anticipa Luvumbo e mette in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo doppio errore clamoroso di Alfonso che per due volte non trattiene il pallone che finisce in rete, ma il pallone calciato da Kourfalidis era uscito e la Spal si salva. Al 69’ il Cagliari passa di nuovo, ancora una volta sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Alfonso esce e respinge di pugno, la palla arriva ad Altare che controlla e con il sinistro batte Alfonso sul primo palo.

Non c’è tempo però di gioire per i sardi: Paterna viene infatti richiamato al VAR e annulla la rete per un fallo in attacco di Lapadula su Peda e si rimane così sull’1-1. De Rossi inserisce Rabbi per Moncini ma i biancoazzurri faticano ad uscire, ed al 75’ Lapadula, su cross di Azzi, anticipa Varnier e beffa Alfonso, colpendo prima con il piede e poi di testa. Dopo un check con il VAR per un possibile tocco di mano Paterna convalida la rete: è 2-1 Cagliari.

Al 79’ La Mantia gira di testa verso la porta una punizione di Prati, ma Radunovic blocca senza problemi. All’80’ De Rossi tenta il tutto per tutto ed inserisce Maistro ed il nuovo arrivo Fetfatzidis per Zanellato e Dickmann.

La Spal riesce a riportarsi in avanti, alzando nuovamente il baricentro e a riportarsi nella metà campo del Cagliari ma non riesce a creare occasioni veramente pericolose. All’88’ occasione per i biancoazzurri: sponda di La Mantia per Prati cha calcia di prima ma il suo tiro viene deviato in angolo. Sugli sviluppi del calcio piazzato il Cagliari riparte in contropiede e Celia deve spendere il giallo per fermare Nandez. Al 90’ altra sponda, questa volta di Rabbi, per l’accorrente Fetfatzidis, il cui tiro termina a lato.

Al 92’ ancora la squadra di De Rossi pericolosa: sul cross di Celia La Mantia prende il tempo a Capradossi e svetta di testa ma Radunovic blocca con sicurezza. Al 93’ clamorosa occasione per gli estensi: Fetfatzidis mette al centro per Meccariello che calcia a botta sicura, ma c’è la provvidenziale deviazione di Dossena che mette in angolo. Il Cagliari sfrutta gli spazi lasciati dall’assedio biancoazzurro ma prima Falco e poi Rog sprecano due buone occasioni calciando fuori.

Nell’ultimo minuto di recupero la Spal rimane in 10 per un rosso a Maistro per proteste. Poco dopo arriva il fischio finale di Paterna. Il Cagliari festeggia i 3 punti, la Spal esce dalla Domus Unipol Arena con una buona prestazione ma purtroppo senza punti.

 

CAGLIARI-SPAL 2-1

Marcatori: 15’ Altare (C), 42’ Celia (S), 75’ Lapadula (C)

CAGLIARI (3-5-2): Radunovic; Altare, Dossena, Capradossi; Nandez, Lella (dal 45’Zappa), Makoumbou, Kourfalidis (dal 79’ Rog), Azzi (dall’83’ Obert); Luvumbo (dal 73’ Falco), Lapadula. A disposizione: Aresti, Lolic, Barreca, Delpupo, Griger, Mancosu, Millico. Allenatore: Ranieri

SPAL (3-5-2): Alfonso, Meccariello, Verner, Peda; Dickmann (dall’81’ Fetfatzidis), Zanellato (dall’81’ Maistro), Prati, Valzania (dal 12’ Murgia), Celia; Moncini (dal 74’ Rabbi), Rauti (dal 45’ La Mantia). A disposizione: Pomini, Arena, Dalle Mura, Fiordaliso, Imputato, Tunjov, Zuculini. Allenatore: De Rossi

Arbitro: Paterna

Assistenti: Passeri e Costanzo

IV Assistente: Ubaldi

VAR: Mazzoleni

AVAR: Di Iorio

Ammoniti: Meccariello (S) al 14’, Dickmann (S) al 34’, Makoumbou (C) al 58’, Luvumbo (C) al 61’, Celia (S) all’88’

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com