Politica
13 Gennaio 2023
“Vi sono potenziali ricadute nefaste sia per la cittadinanza che per gli stessi operatori delle FF.OO”

Anche Ferrara Nostra critica sulla riforma Cartabria

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Alloggi Erp, il Pd fa confusione

Rispetto ai dati enucleati in consiglio comunale dal capogruppo Pd, secondo le verifiche effettuate da Estense.com la realtà è diversa. Certo, quei dati sono veri e la fonte è sicuramente l’Azienda Casa, ma nel renderli pubblici è stata fatta confusione

Commercio. Il centro muore e il Comune pensa alle luminarie

Il centro di Ferrara si riempie di auto ma si svuota di negozi, la città è di fronte a “una crisi commerciale senza precedenti”, le presenze turistiche sono crollate e il Comune paga 800mila euro a una azienda di Bondeno per le luminarie. È in sintesi il contenuto dell’ultima interrogazione depositata in municipio da Anna Ferraresi

La Comune parte da una nuova biblioteca in zona Krasnodar

È questa una delle richieste fatta propria dalla candidata a sindaca Anna Zonari, durante l’incontro con i cittadini organizzato da La Comune di Ferrara per presentare la candidata e definire in modo partecipato il programma

“Vi sono potenziali ricadute nefaste sia per la cittadinanza che per gli stessi operatori delle FF.OO. su due aspetti, già evidenziati da alcuni quotidiani nazionali”.

Il vicesegretario regionale del Sap Luca Caprini e il gruppo consiliare Ferrara Nostra, cui appartiene, esprimono ed evidenziano alcune possibili criticità sulla riforma Cartabia.

A partire dall’introduzione della procedibilità a querela per il furto, “che comporta che questo reato, prima perseguito d’ufficio (infatti la sola conoscenza del reato da parte delle forze dell’ordine o della autorità giudiziaria attiva il procedimento giudiziario e non è in alcun modo revocabile), sarà rimesso alla decisione di presentare denuncia da parte della persona offesa”.

“Se è vero che per  taluni reati, come i furti, non c’è più la procedibilità d’ufficio, ma sono a perseguibili a querela di parte – dice Caprini-, il risultato sarà di alleggerire potenzialmente il lavoro degli uffici giudiziari, ma allo stesso tempo di mettere a repentaglio il lavoro degli agenti, i quali rischiano di veder vanificato tutto il loro operato di indagine svolto relativamente all’episodio criminoso, nel caso in cui dopo qualche mese  la querela venisse ritirata”.

In merito alle registrazioni videofonografiche, “nonostante questo strumento in dotazione alle FF.OO. rappresenti un notevole passo in avanti”, nel concreto “bisogna evidenziare come manchino le attrezzature e le regolamentazioni dell’utilizzo delle stesse”.

Alcuni reparti del territorio sono già dotati di tale strumentazione, ma molti ne sono sprovvisti. Nel tentativo di colmare autonomamente e in tempi rapidi questa lacuna, “per il giusto zelo che li motiva, potrebbe trovarsi nella situazione di procedere all’acquisto di strumentazioni, che in mancanza di adeguata normativa e direttive ministeriali, potrebbero essere impugnati o invalidati in sede probatoria e procedurale”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com