Goro
17 Dicembre 2022
Elia Ricci, 26 anni, ha avuto un malore in casa nella notte tra giovedì e venerdì. Niente da fare nonostante l'intervento del 118 e il trasporto all'ospedale del Delta. Disposta l'autopsia per chiarire le cause del decesso del giovane pescatore

Muore a 26 anni rientrando da una cena, Goro in lutto

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Malore nel Bosco della Mesola. Muore un 69enne

Si trovava con la sua bici in zona Taglio della Falce, nella Riserva Statale Bosco della Mesola, nel comune di Goro, un signore di 69 anni quando è stato colto da un malore improvviso ed è deceduto

La Sagra della Vongola di Goro ospita il granchio blu

Ritorna il 12–13–14–20/21-27/28 luglio una delle manifestazioni più amate dagli appassionati di cucina e di mare: la Sagra della Vongola di Goro, giunta alla sua 24 ª edizione con un ospite inatteso: il granchio blu

Elia Ricci (Facebook)

È morto a 26 anni subito dopo essere rientrato da una cena con gli amici. Questa l’assurda morte, nella notte tra giovedì e venerdì, di Elia Ricci, giovane pescatore di vongole di Goro e dipendente della cooperativa del Delta: poco dopo essere rincasa ha avuto un malore in casa, davanti ai familiari. È collassato a terra e non c’è stato niente da fare, nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118.

Ricci è stato infatti trasportato, dopo un primo ciclo di rianimazione cardio-polmonare effettuato dai paramedici, all’ospedale del Delta senza che però riprendesse mai coscienza. Nella notte è stata accertata la morte e la salma è stata poi trasportata all’istituto di medicina legale a Ferrara in attesa dell’autopsia, disposta per accertare i motivi di una morte così in giovane età e senza spiegazioni apparenti.

“Lo conoscevo personalmente ma a Goro ci conosciamo tutti, siamo in 3500”, dice il sindaco Marica Bugnoli che ricorda Elia come “un bravo ragazzo, che faceva sport, era in salute. Non ci sono davvero parole, non c’erano patologie note e aveva la stessa età di mio figlio. Mi stringo alla mamma, al papà e al fratello più piccolo ma in generale a tutti i familiari, non solo come amministrazione ma a nome dell’intera cittadinanza. Ci sono poche cose da dire quando succedono cose come questa, specialmente in un periodo nel quale le famiglie si stringono per le feste”.

Ricci, appassionato di body building, viveva con la mamma e il fratello nei pressi del centro di Goro, dove vive anche il padre. La sua è una famiglia conosciuta in paese per la gestione di un circolo, il ‘Peter Pan’, chiuso da poco.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com