Cna – Dentro l’impresa
17 Novembre 2022
La giornata inaugurale nella sede provinciale è iniziata con il gesto simbolico in omaggio a Masha Amini e alla sua lotta per la libertà e i diritti delle donne

Cna contro la violenza di genere: il taglio di una ciocca di capelli inaugura la mostra sulle donne iraniane

di Redazione | 3 min

Leggi anche

“Per il lavoro* ci metto la firma”, la campagna referendaria della Cgil

È iniziata dal 25 aprile la campagna referendaria della Cgil per alzare l’attenzione in merito a quattro quesiti che, attraverso la raccolta firme, la Confederazione Generale Italiana del Lavoro intende proporre per tutelare i lavoratori. L’asterisco accanto a “lavoro*” nello slogan della campagna racchiude in sé quattro punti: stabile, dignitoso, tutelato e sicuro

Arrivarono al Big Town con droga e soldi nell’auto

Droga e soldi. È quanto i carabinieri avevano trovato, lo scorso 1° settembre, all'interno della Bmw nera con cui il 42enne Davide Buzzi e il 21enne Lorenzo Piccinini, entrambi senza patente di guida, erano arrivati davanti al bar Big Town di via Bologna con l'intento di chiedere il pizzo a Mauro Di Gaetano, proprietario del locale, prima che quest'ultimo, insieme al padre Giuseppe Di Gaetano, reagisse violentemente alla loro minaccia, uccidendo il primo e ferendo gravemente il secondo

La Curva Ovest si schiera contro la candidatura dell’ex capo della Mobile

Il nome all'indice è quello di Pietro Scroccarello, ex capo della Squadra mobile ed ex vicequestore di Ferrara, inserito nella lista della Lega. La Ovest non teme “in alcun modo di essere strumentalizzata” ma ha deciso che “non possiamo tacere sulla candidatura depositata nei giorni scorsi con la lista della Lega a Ferrara”

Elezioni. Enrico Bassi: “Copparo riparta da Berco e agricoltura”

È con lo slogan ‘’Riparti Copparo’’ che si è presentata, venerdì sera 17 maggio, in Piazza della Libertà, a Copparo, la coalizione di centrosinistra sostenuta da Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e lista civica Rinascita. Un gruppo composto da 16 candidati aventi un unico obiettivo: “Vicino alle persone’’. E, attorno a loro, oltre 300 persone

E’ iniziata con il taglio di una ciocca di capelli in omaggio a Masha Amini e alla sua lotta per la libertà e i diritti delle donne, la giornata inaugurale della mostra fotografica “Come l’acqua – donna iraniana racconta donna iraniana” allestita negli spazi del piano terra della sede provinciale di Cna Ferrara.

Un gesto non solo simbolico da parte delle donne di Cna, in vista del 25 novembre, giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne: perché la situazione delle donne iraniane e la lotta che stanno conducendo per i diritti e la libertà non può lasciare indifferenti.

La mostra, inaugurata alle 16.30 di mercoledì 16 novembre, è stata presentata ufficialmente alla stampa. La mostra è visitabile da tutti, presso la sede provinciale di Cna Ferrara in via Caldirolo 84, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30.

“La mostra – ha spiegato la presidente di Cna impresa donna Ferrara Jessica Morelli – raccoglie cento scatti di altrettante fotografe iraniane. Una parte delle foto è esposta negli spazi di Cna, tutte sono raccolte in un video che abbiamo realizzato per l’occasione. Abbiamo cercato di dare una nostra interpretazione a queste immagini, creando delle sezioni, integrandola con una poesia di Alda Merini (“Che rumore fa l’acqua”), creando un sonoro che ricorda lo scorrere dell’acqua: il curatore di questo progetto Ali Asghar Kalantar indicò nella capacità delle donne di assumere forme diverse, proprio come l’acqua, la chiave di lettura di tutte queste immagini”.

La mostra è realizzata in collaborazione con il collettivo di Reggio Emilia Viaduegobbitre: a partire dal 25 novembre sarà visitata dalle scolaresche ferraresi. “In quell’occasione – spiega Giulia Bratti, vice presidente di Cna Impresa Donna – parleremo con gli studenti di linguaggio e comunicazione. Utilizzare il linguaggio in modo consapevole è fondamentale per fare passi avanti decisivi contro la violenza sulle donne e per la parità di genere. Vogliamo che i giovanissimi ne siano pienamente consapevoli. Il 25 novembre saranno con noi anche i componenti del collettivo Viaduegobbitre”.

Quanto al taglio di una ciocca di capelli “le imprese del settore Benessere e sanità di Cna Ferrara sono attrezzate per accogliere tutte le donne che vogliono compiere questo gesto, che consideriamo non solo simbolico, per partecipare idealmente alla protesta delle donne iraniane” ha spiegato Elena Malanchini, presidente di Cna Benessere e sanità”.

“Tutta la Cna ha fatto propria questa iniziativa – ha spiegato il direttore provinciale di Cna Ferrara Diego Benatti – perché la storia di questa associazione è sempre stata ispirata ai valori della nostra Costituzione. Per questo nella storia di Cna c’è sempre la lotta per la libertà e contro ogni violenza: dove c’è impresa, e impresa sana, c’è un tessuto sociale che non può e non deve restare indifferente di fronte al sopruso e alla negazione dei diritti, dovunque esso avvenga”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com