Cronaca
19 Agosto 2022
La vittima è Andrea Gelmi, vani i tentativi di rianimarlo. Ferito il conducente della due ruote

Scooter si schianta contro un palo in via Lavezzola, muore un uomo di 64 anni

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Dehors. Approvato nuovo regolamento

Approvato il nuovo regolamento delle occupazioni di suolo pubblico con distese di tavoli e sedie con il voto favorevole della maggioranza e di buona parte del Pd durante il consiglio comunale di lunedì 4 dicembre

Scuole di Pontelagoscuro ancora al gelo

Il Comune non ha fatto in tempo a dire che il problema della scuola di Pontelagoscuro al gelo era risolto che già ieri mattina si è ripresentata l’annosa situazione delle maestre costrette a resituire gli alunni alle famiglie per l’impossibilità climatica di svolgere le lezioni

Alluvione. Dalla Cciaa arrivano i primi accrediti post-bando

Sono 1.848 le domande depositate, con una richiesta di agevolazioni per oltre 3 milioni di euro, 1536 quelle risultate ammissibili, di cui il 97% presentate da micro e piccole imprese appartenenti per il 60% ai settori del commercio e dell’artigianato, il 20% al settore agricolo e il 10% a quello dei servizi

Un uomo di 64 anni, Andrea Gelmi, è morto giovedì pomeriggio a seguito di un sinistro stradale verificatosi verso le 14,40 in via Lavezzola, tra Francolino e Pontelagoscuro.

La vittima viaggiava come passeggero a bordo di uno scooterone – alla cui guida vi era un uomo di 52 anni, Fabio Franceschini – che si è schiantato a forte velocità contro un palo. L’urto è stato violentissimo, al punto che il palo è stato divelto e la vittima, sbalzata dalla sella, ha perso un braccio.

Ferito, con politraumi, il conducente, portato da un’ambulanza del 118 all’ospedale Sant’Anna di Cona in codice di media gravità.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica – sul posto quattro pattuglie della Polizia locale per rilievi e viabilità – la due ruote, che proveniva da Francolino e viaggiava in direzione Pontelagoscuro, ha superato alcune automobili e poi, nel curvone dopo il bar tabacchi ‘Mezzavia’, le ruote hanno perso aderenza e il veicolo e finito dritto contro il palo. Il tachimetro è rimasto fermo sui 90 chilometri orari.

Sul posto è giunto anche l’elisoccorso partito dall’ospedale Maggiore di Bologna ma è ripartito vuoto dopo tutti i tentativi di rianimare il 64enne si sono, purtroppo, mostrati vani.

Sono stati diversi i testimoni, sconvolti dall’accaduto. Tra loro le titolari del bar Mezzavia, Anna Fattoluso e Zsanett Fulop che raccontano: “Stavamo lavorando e da dietro il bancone abbiamo visto due persone su uno scooter andare velocissimi, abbiamo sentito una frenata improvvisa e poi come un boato. Ci siamo precipitate fuori e davanti al nostro locale era fermo un ragazzo su una Mini che, visibilmente sconvolto, ci ha detto che lo scooter lo aveva appena sorpassato e che andavano velocissimi”.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per le operazioni di messa in sicurezza.

 

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com