Attualità
16 Maggio 2022
Protesta Anna Ferraresi: "E' chiusa da quattro mesi e nonostante la nostra disponibilità nessuno ci dà informazioni"

Area sgambamento cani a Pontelagoscuro, i volontari si ritirano

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Il caporalato non lo si combatte da soli

I fatti di cronaca legati a casi di sfruttamento dei lavoratori agricoli nel territorio di Portomaggiore e non solo e il cosiddetto fenomeno del Caporalato mettono in evidenza un problema che i sindacati denunciano ormai da qualche anno, ovvero ancor prima che il governo varasse la conosciuta legge sul contrasto al caporalato

Un decalogo per difendersi dalle ondate di calore

Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità. Quali sono i rischi per la nostra salute, come evitarli e quali sono i servizi sul territorio?

Patrick Zaki a Ferrara per gli Emergency Days

Ferrara si prepara ad accogliere la XIV edizione degli “Emergency Days”, che si svolgerà tra 25 e 29 giugno 2024 nel centro sociale Il Parco. E lo fa nel segno dei diritti, a partire da quelli sottratti a Patrick Zaki

Lotta ai tumori. Il Pnrr finanzia progetti del Sant’Anna

Si chiama "Mirage: imaging mirato ai MicroRnA per il monitoraggio e la stratificazione prognostica nei tumori neuroendocrini" ed è uno dei sette progetti finanziati a team di ricerca dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr nell’ambito della ricerca biomedica. Il tutto per un importo complessivo di 6 milioni e 200 mila euro

Pontelagoscuro. L’area di sgambamento cani a Pontelagoscuro è stata realizzata a fine febbraio, ma da quasi quattro mesi è ancora chiusa. E intanto l’erba cresce, ammantata dai ‘piumini’ dei pioppi.

A denunciare la situazione è la consigliera comunale Anna Ferraresi, che è anche referente del gruppo di volontari proprietari di cani di Pontelagoscuro.”Passano i mesi – commenta Ferraresi – e nonostante vi sia il responsabile del campo, il centro di mediazione con il Comune, i volontari per l’apertura e chiusura del cancello, tutto rimane immobile”.

“Ho chiamato Enpa – aggiunge – a cui è stato affidato il compito di gestione e il centro di mediazione con il Comune. E’ stata organizzata una riunione più di un mese fa, dove abbiamo dato i nominativi dei volontari per la custodia delle chiavi del cancello. Abbiamo segnalato l’erba alta e i rami degli alberi che toccano a terra. E’ stata sfalciata una prima volta l’erba e ora sta già ricrescendo. Sono passati quasi quattro mesi dal completamento e oggi non sappiamo nulla, nonostante i ripetuti tentativi di avere informazioni. Nessuna risposta”.

Da qui la decisione di tutti i volontari di ritirarre la propria disponibilità nella gestione dell’area e della custodia delle chiavi. “Ciò che evidentemente manca a questa amministrazione, nonostante i proclami – conclude Ferraresi – è il contatto vero con i cittadini. Si richiede rispetto. Anche nelle comunicazioni. Se manca questa attenzione, anche i più volenterosi si ritirano”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com