Bondeno
20 Marzo 2022
Il sindaco Saletti: "Ottimi risultati negli ultimi dodici mesi e azioni coordinate di volontari, cantonieri e Polizia locale. Grande attenzione al decoro e all’ambiente anche da parte della cittadinanza"

Firmato il secondo protocollo d’intesa con Plastic Free

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Passa da Bondeno il Giro Next Gen

Intorno alle ore 13 del 14 giugno, i corridori e la carovana del Giro Next Gen – ex Giro d’Italia Under23 – transiteranno per il territorio comunale matildeo

“Lucciolata 6,30 e un po’’”, camminata ludico naturalistica

Torna per la terza edizione la “Lucciolata 6,30 e un Po’”, vale a dire la camminata ludico-naturalistica che si svolgerà venerdì 14 giugno dalle ore 21.15 lungo un percorso di 6 chilometri e 300 metri dal Triangolo del Po di Salvatonica (Bondeno) sino all’oasi naturalistica del Bosco di Porporana e ritorno

Cristina D’Avena seconda superospite di “Scorre – Il Festival”

Tutti hanno cantato la Canzone dei Puffi, Kiss Me Licia, Occhi di gatto, Mila e Shiro e centinaia di altre sigle di iconici cartoni animati. Giovedì 5 settembre, sul palco di piazza Garibaldi a Bondeno, a cantarle sarà nientemeno che l’interprete ufficiale: Cristina D’Avena

Bondeno. A dodici mesi di distanza dalla prima sottoscrizione, è stato firmato il nuovo protocollo di intesa fra il Comune di Bondeno e l’associazione Plastic Free, nelle persone del sindaco Simone Saletti e della referente locale dei volontari Rossella Bernardi.

Il documento comune avrà validità per altri dodici mesi, e consentirà a Plastic Free di organizzare giornate di raccolta con il supporto dell’Ente. «Per Bondeno, invece, si tratta di un sostegno convinto alla tutela del decoro pubblico e dell’ambiente – sono le parole del sindaco, Simone Saletti –. In questo ultimo anno, la collaborazione è stata fattiva, e l’impegno dei volontari ha certamente portato ottimi risultati, riuscendo ad affiancare efficacemente il lavoro quotidiano dei cantonieri impegnati nella pulizia delle strade e quello degli agenti di Polizia locale attivi nelle operazioni di prevenzione e repressione degli abbandoni».

L’ultima raccolta pubblica in ordine di tempo è stata quella dello scorso febbraio lungo le sponde del Cavo Napoleonico, in direzione del comune di Terre del Reno, che ha consentito alle decine di volontari di raccogliere oltre cento sacchi di rifiuti lungo l’argine e le sponde stradali. «L’abbandono dei rifiuti è una pratica perpetrata da una ‘minoranza rumorosa’ – spiegano l’assessore all’Ambiente, Marco Vincenzi, e l’assessore alla Promozione del territorio, Michele Sartini –: la realtà è che la stragrande maggioranza dei cittadini è attenta e scrupolosa nel preservare il proprio territorio. Questo è dimostrato dalla grande partecipazione che ogni volta ottengono le raccolte pubbliche. Anche grazie al prezioso contributo dei tanti volontari, oggi abbiamo strade più pulite e decorose, dal centro fino alle frazioni».

La tutela ambientale e del decoro pubblico, oltre che dalle azioni quotidiane di raccolta da parte dei cantonieri e dei volontari, viene portata avanti anche grazie a un’attività preventiva e repressiva della Polizia locale, che presta un’attenzione sempre maggiore nel sanzionare chi commette questo tipo di scorrettezze: «Sono state infatti 121 le sanzioni, amministrative e penali, emesse dagli agenti del Corpo di Polizia locale – commenta l’assessore alla Sicurezza, Ornella Bonati –. Il 2021 ha segnato un incremento di questo tipo di sanzioni, anche grazie all’aumento di disponibilità tecnologica in dotazione al Corpo: dalle nuove telecamere e fototrappole, passando per una maggiore attività informativa degli agenti verso la cittadinanza, nuovi corsi di formazione per il personale e nuovi strumenti per la geolocalizzazione degli abbandoni».

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com