Attualità
28 Settembre 2021
Una giovane paziente di 20 anni soffriva da tempo di dolori e le stato fatto un intervento “customizzato”

Una protesi ortopedica ‘su misura’ alla Salus

di Redazione | 2 min

Leggi anche

In carcere il fratello del sindaco di Lagosanto

È Gianfranco Bertarelli, ex presidente di una cooperativa della pesca e fratello di Cristian, sindaco di centrodestra del Comune di Lagosanto, una delle persone arrestate lo scorso gennaio nel corso di una maxi operazione antidroga dei carabinieri di Adria, in provincia di Rovigo

Infarto al volante. Salvato da un’infermiera fuori servizio

Era al volante della sua automobile quando ha improvvisamente iniziato a sentirsi male, ma l'intervento provvidenziale di un infermiere del 118 fuori servizio gli ha salvato la vita, rianimandolo in quei pochi minuti necessari ai soccorsi per arrivare, intervenire e trasportarlo in ospedale

Il dott Vitella

Quello dello scorso 22 settembre è stato il primo intervento di protesi ortopedica ‘su misura’ realizzato alla Casa di Cura Salus di Ferrara.  A realizzare la delicata operazione è stata l’equipe medica dei dottori Vitella e Morn dell’OrthoSportTeam.

Nel dettaglio è stato eseguito un intervento di protesizzazione “bicompartimentale” personalizzata. In altre parole è stata effettuata una sostituzione protesica del comparto femoro-tibiale laterale e della troclea (porzione anteriore del femore) in una giovane donna che soffriva di dolore da oltre 20 anni per via di lontani esiti di intervento per lesione osteocondrale del ginocchio (all’età di 14 anni).

Nonostante il trattamento conservativo (fisioterapia e infiltrazioni) la paziente era molto condizionata dal dolore e dalla limitazione funzionale nella quotidianità.

Vista la giovane età e la particolarità dell’usura si è eseguito un intervento “customizzato”.

Su studio TC sono state programmate sia la protesi che le resezioni ossee. Sono state create pertanto delle mascherine di taglio adattate alla morfologia del ginocchio che hanno permesso di eseguire le resezioni ossee precedentemente pianificate.

In questo modo sia la via d’accesso che l’aggressione chirurgica sono state ridotte al minimo risparmiando i tessuti (sia capsulo-legamentosi che osseo).

È stata impiantata una protesi “creata su misura” che ha sostituito i tessuti danneggiati (cartilagine e osso) preservando i tessuti sani e garantendo una funzione articolare simile al ginocchio nativo.

Le protesi su misura sono allo stato attuale la migliore soluzione in casi selezionati in quanto permettono la miglior performance andando a rivestire e sostituire solamente il tessuto danneggiato.

Ci troviamo oggi con una popolazione di pazienti sempre più numerosa e una varietà di esigenze ancora più diversificate, specifiche e personalizzate. Come il mondo dei farmaci procede verso le ‘terapie individualizzate’ anche quello delle protesi alle articolazioni marciano verso una sempre maggiore personalizzazione per garantire al paziente la miglior soluzione e recupero totale.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com