Tresignana
8 Giugno 2021
Il Ris di Parma sta analizzando lo stub per la ricerca di eventuali tracce di residui da sparo

Duplice omicidio di Rero. Estratti i dati di telefonini e pc degli indagati

di Daniele Oppo | 1 min

Leggi anche

Tecopress. C’è ancora un domani

Si apre uno spiraglio sul futuro dello stabilimento e dei lavoratori della Tecopress di Dosso di Sant’Agostino. Sira Group, della famiglia Gruppioni, entra in campo e nasce la nuova compagnia SirTec (tra Sira e Tecopress), con una proposta di affitto per lo stabilimento e l’impegno vincolante all'acquisto

Rete Civica dà il suo appoggio a Mirko Perelli

Continuano gli endorsment per Mirko Perelli e a "Tresignana Cambia". Ultimo in ordine di tempo quello di "Rete Civica" che definisce il voto per questo candidato "un’opportunità per essere coerenti col voto di dissenso, scrivere una storia diversa e ridare in provincia la ‘Voce’ che Tresignana merita"

Confessa in classe a 13 anni che il genitore abusa di lei

“Tu sei mia figlia e faccio quello che voglio”. È una delle frasi shock riferite da una ragazzina di 13 anni in classe. La classe che frequenta la tredicenne stava affrontando una lezione di educazione sessuale. Nel corso di quest'ora la giovane avrebbe detto a voce alta, di fronte a docenti e compagni, che il genitore le rivolgeva frasi e attenzioni particolari

Umiliava due persone disabili che doveva accudire

Un uomo di 42 anni è a processo per violenza privata aggravata nei confronti di due persone con disabilità a livello psichico e fisico, ospitate nella struttura socio-riabilitativa in cui lui - all'epoca dei fatti - lavorava come operatore socio-sanitario

Serviranno ancora dei giorni per avere dei risultati dal Ris di Parma per le analisi chimiche per capire se i due indagati per il duplice omicidio dei cugini Dario e Riccardo Benazzi abbiano sparato o meno quel giorno di fine febbraio, quando i due corpi vennero ritrovati carbonizzati in un campo a Rero.

Ieri, intanto, è stata estratta la copia forense dei dati contenuti nei dispositivi informatici sequestrati a Filippo Mazzoni (49 anni) e al figlio Manuel (20 anni): si tratta di tre telefonini e un personal computer. La pm Lisa Busato deve valutare se far eseguire la successiva analisi a un consulente della procura o ancora ai carabinieri del Ris.

Ris che sta, come anticipato in apertura, sta eseguendo gli esami sullo stub, ovvero i tamponi effettuati sui due indagati per rilevare l’eventuale presenza di residui da sparo. Da quanto si apprende i tempi tecnici prima di poter ottenere un risultato non sono inferiori ai 15 giorni dall’avvio delle analisi (l’incarico è stato conferito il 3 giugno). In casa dei due i carabinieri trovarono e sequestrarono diverse armi: due pistole e quattro fucili, tre di questi calibro 20 e uno calibro 12, caricabile sia a pallettoni che a pallini, come quelli usati per uccidere i due cugini.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com