Attualità
15 Maggio 2021
Presentati tre nuovi progetti dell’associazione in favore di centinaia di famiglie

Il Mantello sulle spalle di chi ha bisogno, anche sotto pandemia

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Polizia penitenziaria, crisi d’organico senza fine all’Arginone

"La casa circondariale di Ferrara vive un momento di altissima tensione riscontrando una gravissima carenza di organico che non trova precedenti". La denuncia arriva da Francesco Campobasso, segretario regionale del Sappe, il sindacato autonoma di polizia penitenziaria, che mette in guardia su una "situazione problematica da diversi anni, diventata sempre più insostenibile con evidente pregiudizio per il mantenimento della sicurezza al carcere di via Arginone"

Il miglior gelato in Australia è ferrarese

Il miglior fiordilatte dello stato del Queensland, in Australia? E’ di un ferrarese. Si chiama Mirko Paparella, 37enne nato e cresciuto nella città estense, che nel 2015 ha deciso di trasferirsi e cercare fortuna all’estero

di Lucia Bianchini

Continuano le attività dell’associazione ‘Il Mantello’, a cui si aggiungono nuovi e importanti progetti, finanziati grazie al sostegno dell’Associazione Regionale fondazioni bancarie dell’Emilia Romagna, di cui fa parte anche la Fondazione Estense, che ha contribuito a queste iniziative stanziando a favore de ‘Il Mantello’ la somma di 20200 euro.

“La Fondazione può fare queste erogazioni grazie al sostegno dell’Associazione Regionale fondazioni bancarie – ha spiegato Giovanni Polizzi, presidente della Fondazione Estense-. Le fondazioni di origine bancaria stanno lavorando molto per erogare somme importanti a sostegno di progetti come questi, e voglio ringraziare tutte le persone come i soci e la presidentessa del Mantello che dedicano il loro tempo ad iniziative encomiabili come questa”.

Come ha spiegato Giulia Fiore, responsabile dei progetti, “diamo un sostegno alimentare importante, cercando di intervenire quantitativamente e qualitativamente e uscire dalla logica che se una persona ha bisogno si deve accontentare. Abbiamo poi un progetto legato alla sfera relazionale, che è stato interrotto a causa della pandemia, ma che vogliamo riprendere, cioè un laboratorio di ginnastica dolce per lavorare sulla consapevolezza di sé, riservato alle donne. Al Mantello aiutiamo tante donne sole o con bambini, che a volte escono da situazioni complesse e rischiano di rimanere al margine, mentre stringere relazioni sociali è fondamentale. Terzo progetto, la sfida più grande per noi, è il finanziamento concesso per due tirocini, per cui sono state individuate due ragazze che il 17 maggio inizieranno il loro tirocinio presso Officina 68”.

Soprattutto durante la pandemia ‘Il Mantello’ ha provveduto alla distribuzione di prodotti alimentari a centinaia di famiglie, “abbiamo accolto più delle 100 famiglie abituali, supportandone altre 300, e abbiamo potuto farlo grazie ai contributi ricevuti in particolare dalla Fondazione Estense – ha spiegato Monica Indelli, presidentessa del Mantello-. Il nostro sogno è promuovere il cambiamento, per le famiglie, ma anche per la comunità, con progetti di cittadinanza che mettano insieme le attività del territorio”. Lo scopo è quindi condurre le famiglie verso una propria autonomia. In questo contesto si inserisce la collaborazione con Officina 68, finalizzato al reinserimento lavorativo di persone in condizione di vulnerabilità.

“Siamo nati 4 anni fa come cooperativa sociale e in qualche modo la nostra piccola sfida è stata principalmente provare a dare opportunità lavorative a persone che si sono trovate fuori dal mercato del lavoro, in particolare over 50 che soprattutto dopo la crisi hanno visto chiudere le aziende in cui lavoravano, oppure dare opportunità a ragazzi giovani con bassa scolarizzazione – ha spiegato Cristian Pinca, titolare di Officina 68-. Abbiamo iniziato collaborando con i servizi sociali e il reparto di Psichiatria di Ferrara, con persone che hanno iniziato a lavorare con noi con tirocinio, la formula è la stessa che utilizzeremo con ‘Il Mantello’. La buona notizia è che molti dei tirocinanti che hanno iniziato con i nostri brevi percorsi ora sono assunti, nostri dipendenti”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com