Attualità
5 Ottobre 2020
Progetto sperimentale sull'intermodalità, oltre 650 partecipanti: "Ora avanti con investimenti"

Centinaia di persone per la due giorni di escursioni fiume-bici-treno

di Redazione | 2 min

Leggi anche

La marcia dei 1.500 per dire no al Cpr

Ferrara dice ancora no con forza ai Cpr, e questa volta ha deciso di farlo con la voce di più di 1.500 persone che nel corteo di sabato pomeriggio (2 marzo) hanno preso parte alla manifestazione che ha riunito decine di forze, politiche e non, verso un'unica direzione: chiudere i dieci Cpr presenti in Italia e fare in modo che mai ne sia aperto uno a Ferrara

Incidenti stradali, 118 e vigili del fuoco fanno gioco di squadra

Gli operatori del 118 e i vigili del fuoco di Ferrara scendono in campo per le attività di soccorso in caso di incidente stradale. Un impegno quotidiano e di vitale importanza che ora si rafforza per consolidare e implementare le competenze professionali

Il liceo Ariosto celebra Giorgio Bassani

Nei giorni 4 e 6 marzo, presso l'atrio Bassani e la sala di lettura della sede del liceo “L. Ariosto”, si celebrerà la ventiduesima edizione della Giornata Bassani, incentrata sul tema Giorgio Bassani: una “passeggiata” tra realtà e finzione

Vie d’acqua e itinerari da percorrere in bici, treno, bus. Al pomeriggio di domenica erano oltre 650 le persone che hanno sperimentato, nel fine settimana, i nuovi itinerari intermodali di mobilità sostenibile, un’iniziativa a cura di Metropoli di Paesaggio, il progetto che nasce dal lavoro di gruppo tra Ami Ferrara, Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara, Sipro Ferrara, Icoor, la società cooperativa Cultura della città, Dedagroup, Aess e Fondazione Bruno Kessler.

Tra sabato e domenica due battelli hanno portato centinaia di ferraresi, appassionati, turisti, famiglie: la Nena, ha percorso per 24 volte – in due giorni – il tragitto tra Ferrara e Baura e la ‘Lupo’ ha invece salpato alla volta di Vigarano Pieve. Nuovissimo attracco a Baura, inaugurato sabato e frutto di una campagna di crowfunding che ha riscosso un successo superiore alle previsioni.

Ora l’iniziativa prosegue online. Rimane infatti a disposizione degli utenti l’app ‘Ferrara Play&Go’ che premia i ‘campioni’ della mobilità sostenibile.

“Un nuovo passo avanti nello sviluppo di progetti di questo tipo – dice Chiara Franceschini di Sipro e presidente dell’associazione Metropoli di Paesaggio -. Il grande interesse dimostrato e il sostegno di tanti privati e delle istituzioni ci spingono a proseguire su questa strada con sempre nuove progettualità e cercando di attratte nuove risorse, anche europee”. “L’ambiente e l’impegno per un futuro sostenibile ci deve vedere uniti, oltre ogni differenza politica – dice l’assessore Alessandro Balboni -. Il Comune di Ferrara crede e continuerà a investire in iniziative di questo tipo, utili a cittadini e territorio e parte integrante degli obiettivi che intendiamo perseguire”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com