Spettacoli
18 Settembre 2020
L'attrice premiata: "Io sono stata fortunata a fare questo lavoro e sono contenta di essere qui, a Ferrara. Che magnifica città...”

Nastassja Kinski e Alessandro Haber alzano i Dragoni d’oro

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Abusi all’asilo. Lo stagista arrestato confessa le violenze

Arrestato in flagranza dai carabinieri lo scorso gennaio con l'accusa di violenza sessuale e detenzione e accesso a materiale pedopornografico, lo stagista 21enne che svolgeva servizio civile in un asilo dell'Unione Valli e Delizie ha ammesso di aver abusato sessualmente di alcuni bambini dai tre ai cinque anni che frequentavano la scuola

Centauro morì contro la sua auto in divieto di sosta. Sarà processata

Andrà a processo la proprietaria dell'automobile posteggiata a bordo strada contro cui, lo scorso agosto, andò a sbattere in maniera fatale Alessio Maini, il motociclista 38enne di Porotto, morto in via Canonici dopo aver perso il controllo della moto su cui stava viaggiando in quel momento

Perse la moglie per una diagnosi sbagliata. Il gip ordina nuove indagini

Il gip Carlo Negri ha respinto la richiesta di archiviazione e disposto nuovi approfondimenti sulla tragedia di Elisabetta Marcigliano, moglie di Mario Fornasari, ex direttore dell'edizione ferrarese del Resto del Carlino, morta il 20 luglio 2021, trentaquattro mesi dopo l'operazione all'ospedale di Cona, a causa della progressione di un sarcoma uterino

di Francesco Franchella

Si apre con l’assegnazione dei Dragoni D’oro alla Carriera di Nastassja Kinski e Alessandro Haber, l’attesissimo Ferrara Film Festival 2020, nella cornice di palazzo della Racchetta.

Alla cerimonia era presente anche il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri e il presidente della fondazione Vittorio Cini, Giovanni Alliata, nipote di Vittorio e Lyda Borelli, la prima diva di Hollywood, entrambi nati a Ferrara.

La fondazione Vittorio Cini patrocina il festival e Giovanni Alliata ha definito questa come “un’occasione per aiutare Ferrara, con cui la mia famiglia ha un legame molto forte: i miei cari sono sepolti nella Certosa. Il periodo del lockdown è stato molto duro anche per la nostra fondazione, dato che abbiamo dovuto annullare moltissimi eventi. Anche in questa ottica, è stato estremamente importante riuscire ad organizzare il Festival”.

Alan Fabbri, invece, si è detto “orgoglioso, da parte mia e di tutta l’amministrazione. Celebreremo due artisti estremamente importanti. Lo ammetto, organizzare il festival è stato molto difficile, ma ce l’abbiamo fatta. Non posso non ringraziare il presidente della regione, Bonaccini, che ci ha supportati. Dico una cosa semplice: credo che questo sia un momento di riscatto per tutti i lavoratori e i collaboratori del cinema”.

Poi, due montaggi dedicati ad alcuni dei momenti migliori della carriera dei due attori e, a seguire, la cerimonia di premiazione. La prima è stata Nastassja Kinski, che, ricevuto il Dragone D’oro alla carriera internazionale, l’ha sollevato esclamando “Che porti fortuna a tutti noi! Ora mi vedete così, ma, come molti attori, anche io sono molto timida. La nostra vita è un sogno e a volte capita che questi sogni vengano realizzati. Io sono stata fortunata a fare questo lavoro e sono contenta di essere qui, a Ferrara. Che magnifica città…”. Poi due parole sul Covid: “credo che questo periodo di dolore e fatica abbia portato ad un’unità più forte di prima. Ora apprezziamo tutto di più”.

Ed infine, il Dragone D’oro alla carriera italiana di Alessandro Haber. “Grazie per aver pensato a me – dice Haber – questo mestiere è fatto di sogni e miracoli, che noi artisti aspettiamo in continuazione. Io ho dato tutto per il mio mestiere ed è per questo che ho avuto un grande momento di sconforto durante il lockdown: insomma, il governo si è accorto di noi solo ora! Eppure i film che guardavate in televisione durante quei mesi, non ci sarebbero senza di noi. La verità è che la gente ha bisogno del cinema, dello spettacolo, dell’arte, come il pane”.

Poi si rivolge a Nastassja: “è una donna bellissima: è amore, è sessualità. Ma sapete quante volte mi sono toccato pensando a lei?”, afferma in tono scherzoso, prima di parlare di Ferrara: “È una città bellissima, la conosco molto bene. Il mio primo film, ‘Giovinezza giovinezza’, l’ho fatto qua. E in futuro tornerò. Aspettatemi”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com