Attualità
10 Luglio 2020
Flash mob sul Listone del movimento ambientalista: “L’aria appartiene a tutti”

Extinction Rebellion simula le morti da inquinamento

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Mille ciclisti per i dieci anni della Ferrara Bike Night

Giunta alla decima edizione, la Bike Night da Ferrara al Lido di Volano ha segnato il via del tour delle pedalate notturne di 100 km organizzate da Witoor. C’erano davvero tutti per la notte in bici più lunga dell’anno: la partecipazione di tante cicliste (oltre il 21% del totale), di giovani e meno giovani, di gruppi di amici, famiglie con bambini al seguito, per un corteo di luci ed entusiasmo trasversale e colorato

Sanità. Il piano dell’Ausl per ridurre i tempi d’attesa

L'Ausl di Ferrara adotta il piano richiamandosi alla normativa sanitaria nazionale e regionale. In premessa il Piano rammenta che vi è già stato un forte recupero delle prestazioni che non si erano potute erogare durante il periodo del Covid, ma che criticità permangono

La magia della Mille Miglia travolge le strade di Ferrara

Il rombo dei motori della Freccia Rossa ha svegliato Ferrara di buon’ora. Sabato mattina il museo semovente più bello e famoso al mondo è transitato, con oltre quattrocento vetture, sul far del mattino per le vie del centro storico cittadino, e tanti appassionati si sono assiepati alle transenne tra Piazza Trento-Trieste e Piazza Cattedrale per ammirarne il passaggio

Lunedì 17 scadenza Imu. Poste Italiane ricorda come prenotare

In occasione della prossima scadenza Imu 2024, prevista per lunedì 17 giugno, Poste Italiane ricorda che per semplificare l’accesso negli Uffici Postali ferraresi è possibile prenotare l’operazione a sportello da tablet e smartphone con l’App Poste Italiane o...

di Jonatas Di Sabato

Prima manifestazione del gruppo ferrarese di Extinction Rebellion, il movimento ambientalista mondiale, che giovedì 8 luglio alle ore 19 e 20, in piazza Trento Trieste, ha eseguito un flash mob per aumentare l’attenzione dei cittadini sulle problematiche legate all’inquinamento atmosferico.

Vestiti tutti di bianco, gli attivisti hanno “simulato” la morte di ognuno di loro mentre un membro elencava tutte i danni e le conseguenti malattie causate dall’inquinamento ed anche le principali fonti di danni come gli allevamenti intensivi, i trasporti mal gestiti e gli inceneritori.

La performance ha poi visto “resuscitare” ogni attivista, il quale ha elencato tutte le possibili soluzioni proposte dalla “Rete per la Giustizia Climatica” all’amministrazione comunale, tra le quali: chiusura del centro storico alle auto, trasporto pubblico gratuito e più piste ciclabili. Anche il pubblico presente, incuriosito dalla scena, ha seguito con interesse applaudendo sul finale i ragazzi e le ragazze protagonisti dell’azione.

A fine della manifestazione il portavoce estense del movimento Matteo Graldi ha aggiunto alla stampa: “Siamo un territorio che subisce quotidianamente i danni prodotti dall’inquinamento dell’aria, con continui sforamenti delle PM 10 e PM 2.5. La Pianura Padana è tra le aree più inquinate d’Europa e quindi non possiamo più rimandare: dobbiamo agire, ora! Questo riguarda tutti senza distinzione e per questo siamo scesi in piazza per ribadire un concetto semplice ma non banale: l’aria appartiene a tutti e tutti dobbiamo pretendere di avere una qualità della stessa che non ci accorci la vita”.

Sulle motivazioni di questa manifestazione ha poi aggiunto: “Abbiamo sentito l’esigenza di scendere in piazza anche per far sapere a chi è sensibile a questi temi che ci siamo ma ci rivolgiamo anche a chi non ha a cuore queste problematiche per sensibilizzarli ed avvertirli dei pericoli che tutti corriamo. Un futuro diverso è possibile, basta cambiare rotta”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com