Eventi e cultura
10 Gennaio 2020
L’opera di Roversi, sui racconti "giovanili" dello scrittore ferrarese, è disponibile in tutte le librerie online

Giorgio Bassani e quei racconti inediti del “Corriere Padano”

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Storie di Giusti tra le Nazioni al Meis

Mercoledì 6 marzo alle ore 17.30, incontro al Meis di "Aggiustare il mondo/Tikkun Olam. Tre storie di Giusti tra le Nazioni" con Ugo Savoia e Leonardo Fava

Meno di 20mila per la mostra su Achille Funi

Sono stati 18.339 i visitatori della mostra "Achille Funi. Un maestro del Novecento tra storia e mito" allestita al Palazzo dei Diamanti e organizzata da Fondazione Ferrara Arte e Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara

In occasione del ventennale della morte di Giorgio Bassani (1916-2000), Riccardo Roversi ha appena pubblicato il prezioso volume “Giorgio Bassani e il ‘Corriere Padano’ (1935-1937)”, edito in formato digitale da Tiemme Edizioni Digitali, una casa editrice che ha circa 350 titoli in catalogo e che nel 2019 ha tagliato il traguardo di 1.200 ebook venduti in tutto il mondo; l’opera è disponibile in tutte le librerie del web, da Amazon a Kobo, da Mondadori a Feltrinelli, da Ibs a AppleIbook.

I dieci racconti di Bassani riprodotti nel libro, per decenni rimasti pressoché sconosciuti, sono apparsi fra il maggio del 1935 e il novembre del 1937 sulla pagina letteraria del “Corriere Padano”, un giornale all’epoca culturalmente (e sorprendentemente) libero pur nel pieno del ventennio fascista. Vi sono riportate anche due recensioni (ad Attilio Bertolucci e a Franco Giovanelli) e tre traduzioni (due poesie di Paul Valéry e una di Thomas S. Eliot) di Bassani, pure esse apparse sul “Corriere Padano” nel 1936 e nel 1937.

Tutti i quindici testi sono stati recuperati direttamente dai microfilm delle rispettive pagine del “Corriere Padano” conservati presso la biblioteca comunale Ariostea di Ferrara. I racconti “giovanili” di Bassani (che aveva all’epoca fra i 19 e i 21 anni di età), ora riuniti e commentati, al di là di qualche veniale “arcaismo” o imprecisione formale, sono per lo più semiautobiografici e “ferraresi” ma, soprattutto, sono bellissimi. Forse non sapremo mai la vera ragione per cui l’autore li ha abbandonati a un destino quasi di oblio. Può darsi che non li abbia abbastanza amati. O più probabilmente che li abbia amati troppo.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com