Cento
21 Ottobre 2019
La cerimonia ha esordito nella città del Guercino tra premiazioni e interventi di sindaci e autorità

Maestri Artigiani in festa a Cento: “Strada vincente in un mondo globalizzato”

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Tecopress. C’è ancora un domani

Si apre uno spiraglio sul futuro dello stabilimento e dei lavoratori della Tecopress di Dosso di Sant’Agostino. Sira Group, della famiglia Gruppioni, entra in campo e nasce la nuova compagnia SirTec (tra Sira e Tecopress), con una proposta di affitto per lo stabilimento e l’impegno vincolante all'acquisto

Domenico Bedin non è più sacerdote

Domenico Bedin non è più sacerdote, lo rende noto lui stesso con una lettera inviata ai giornali nella quale fa sapere che "in data 1° giugno 2024 iI Santo Padre Francesco mi ha cocesso 'la dispensa dal celibato e dagli obblighi connessi alla Sacra Ordinazione'"

Rapina in villa a Corporeno. Cinque anni per uno degli assalitori

Cinque anni di reclusione, 2.500 euro di multa e 5.000 euro di provvisionale per ogni parte civile. È la pena che ieri (19 giugno) il collegio del tribunale di Ferrara ha inflitto a Ilir Musai, 47enne di nazionalità albanese, condannato per la tentata rapina con pistola ai danni di una famiglia di Corporeno

Cento. Ha esordito a Cento la giornata dedicata alla celebrazione dell’orgoglio artigiano. L’iniziativa dell’Accademia dei Maestri Artigiani di Arti e Mestieri, nel 30° anniversario della Festa dell’Alto Ferrarese, è approdata nella città del Guercino.

Moderatore della mattinata Marco Cappellari che ha ricordato come l’Accademia sia nata nel 1951 «dall’idea di valorizzare e premiare coloro che lavorano e creano valore». Tema della manifestazione, aperta dai saluti e dai ringraziamenti del presidente Elleno Zecchini, è stato ‘Tradizione, innovazione, cambiamento? Come vince l’artigiano oggi?’.

«Grazie agli artigiani – ha affermato il primo cittadino centese, Fabrizio Toselli – che ogni giorno conducono la loro attività con determinazione. Nel periodo del terremoto ho avuto modo di toccarne con mano il coraggio e l’attaccamento al lavoro e al territorio. L’artigiano la forza ce l’ha dentro e nei suoi confronti la politica è chiamata a fare la sua parte, a partire dalla garanzia delle infrastrutture e dalla sburocratizzazione. Credo che la qualità del lavoro degli artigiani, in un mondo globalizzato, continui a essere la strada vincente».

Anche sindaco di Terre del Reno Roberto Lodi si è soffermato sulle questioni delle infrastrutture, autostrada regionale in testa, e della fiscalità penalizzante. «Cercheremo – ha assicurato – di portare le nostre istanze alla Regione e al Governo». In qualità di sindaco di Vigarano e di presidente della Provincia Barbara Paron ha rimarcato come «il successo dell’Emilia Romagna sia nel fare rete, nella motivazione e nella dedizione al lavoro: anche nei momenti più difficili il tessuto economico ci ha creduto e ha lavorato insieme una buona politica. Dobbiamo darci una strategia ed essere lungimiranti».

Di «tradizione e innovazione che risponda a una rete concreta dei bisogni» ha parlato anche l’assessore di Ferrara Micol Guerrini, che non ha mancato di sottolineare l’importanza dei giovani e della formazione. Mentre Marco Pettazoni, consigliere regionale del territorio, ha analizzato focus quali la formazione, le infrastrutture, l’export e l’accesso ai fondi.

Si sono succeduti poi gli interventi del mondo economico: per la Camera di Commercio Mauro Giannattasio, per la Cassa di Risparmio di Cento Luca Turci, per Bper Enrico Briganti, per Cna Dario Bellotti e Rino Cavini e per Confartigianato Guido Montanari e Amilcare Renzi.

In chiusura la consegna delle onorificenze a partire dalla solenne nomina a Maestro Artigiano Onorario del sindaco Fabrizio Toselli e del direttore provinciale della Cna Ferrara Diego Benatti.

Sono stati nominati nuovi Maestri Artigiani Valerio Balboni, vetraio a Sant’Agostino, Simonetta Branchini, riciclo plastica a Terre del Reno, Giuseppe Gilli, saldatore a Cento, Alberto Magri, installatore meccatronico a Cento, Mauro Malaguti, carpentiere industriale a Finale Emilia, Sergio Pinca, carpentiere industriale a Finale Emilia,  Davide Rossi, falegname a Vigarano Pieve, Andrea Tosi, azienda serramenti a Mirabello, Paolo Tosi, azienda serramenti a Mirabello.

Le Targhe San Giorgio, riconoscimenti della Camera di Commercio di Ferrara che premiano imprenditori che con una lunga attività hanno onorato l’economia locale, sono stati conferiti a Marco Pedini, falegname a Sant’Agostino, e ad Alfonso Tosi, fabbro a Mirabello.

Il nuovo premio di Alfiere dell’Artigianato, volto a incentivare i giovani talenti entrati da poco nell’artigianato, sono andati a Matteo Cavallari, falegname a Bondeno, e Luca Lanzoni, termoidraulico a Cento.

Infine, la foto tutti insieme sotto la statua del Guercino.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com