Politica
25 Gennaio 2019
La parlamentare ferrarese critica l'emendamento del M5S e non esclude un'eventuale incostituzionalità

Testamento biologico valido solo nel Comune di nascita. Boldrini: “Grave lesione della libertà e del diritto”

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Cpr, il Ministero non smentisce la costruzione a Ferrara

Il Ministero dell’Interno non conferma quanto detto dal senatore Alberto Balboni sul passo indietro in merito alla costruzione di Centro di permanenza per i rimpatri a Ferrara. A mettere in imbarazzo la maggioranza è lo stesso sottosegretario del Viminale, Emanuele Prisco, in quota Fratelli d’Italia

Darsena, poco da festeggiare

Oggi verrà inaugurata la fine degli infiniti lavori in via Darsena. Ma fermi un attimo, prima di scatenare il tripudio e la gioia, riflettiamo su cosa effettivamente stiamo celebrando. Questo progetto è frutto dell'opera dell'amministrazione precedente, datata 2016. E non dimentichiamoci dei 18 milioni di finanziamento ottenuti nel 2018

Rimborso contenzioso con Lageder. Nanni: “Si utilizzi per l’edilizia popolare”

Grazie alla vittoria del contenzioso con la famiglia Lageder, sancito dalla Corte d'Appello di Bologna lo scorso due febbraio il comune di Ferrara dovrà riceve un rimborso da oltre un milione di euro. E così, il consigliere Davide Nanni (Pd), si chiede se non sia il caso di destinarli a "interventi di recupero e manutenzione di alloggi popolari nel nostro territorio comunale"

Paola Boldrini

“Si tratta di un evidente tentativo di ostacolare l’esercizio di un diritto e di una grave lesione della libertà individuale”. Così la senatrice Pd, Paola Boldrini, da ieri (giovedì), capogruppo Pd della Commissione Igiene e Sanità, commenta l’emendamento pentastellato in base al quale le Dat (Disposizioni Anticipate di Trattamento) sarebbero valide solo se registrate nel Comune di nascita.

“E questo  – rileva Boldrini – quando per lo stesso sistema sanitario nazionale il riferimento è la residenza”. Ancora, l’emendamento prevede che le Dat arrivino direttamente al medico, eliminando di fatto la figura del fiduciario, “il cui ruolo è invece essenziale”. Infine, tranciante il giudizio di Boldrini sull’istituzione di un regolamento, da realizzare entro il prossimo 30 giugno, sulle modalità di raccolta delle Dat. Il che, oltre a creare ulteriori ritardi nell’entrata a regime della legge, fa presumere che debba essere effettuato uno ‘smistamento’ e un successivo  ‘trasloco’ dei singoli documenti.

“Quando ci sono regioni e realtà, come la nostra, Ferrara, in cui tutto è già stato predisposto e funziona perfettamente”. La capogruppo, che non esclude ci siano principi di incostituzionalità per sovrapposizione delle competenze,  si definisce scandalizzata. “Creando, consapevolmente, problemi pratici e ritardi, si fa di tutto per limitare la libertà dei cittadini su un fronte, come quello del testamento biologico, in cui la libertà è il fondamento”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com