Economia e Lavoro
1 Novembre 2017
Serie di assemblee i risparmiatori in tutta la provincia di Ferrara

Carife. Verso una rete fra gli Azzerati

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Ferrara. Anche Ires conferma il calo del turismo

Il rapporto Ires (Istituto ricerche economiche sociali) sul turismo in Emilia Romagna conferma per Ferrara i dati più volte ripresi da estense.com certificando per Ferrara qualche difficoltà nonostrante "dal lato della domanda, si sta sempre più affermando il turismo rivolto a mete con forte valenza culturale e naturalistica"

Pomodoro da industria. Non c’è il prezzo

Nel ferrarese sono stati circa 7.500 gli ettari investiti a pomodoro da industria nel 2023, circa 250 in più rispetto al 2022 e si stima che nel 2024 ci sarà un ulteriore incremento. Un comparto che tiene, ma che è messo sotto scacco dal mancato accordo sul prezzo concordato tra parte agricola e industria di trasformazione e sulle condizioni qualitative di conferimento

Balcani Occidentali: opportunità di business per le imprese

Nuove opportunità di business per le imprese italiane nei Balcani occidentali, con un focus particolare sulla Bosnia Erzegovina: questo il tema dell’affollata iniziativa, promossa e realizzata congiuntamente dalla Camera di Commercio Italo-Bosniaca e dalla Camera di commercio di Ferrara Ravenna

Non si ferma l’attività dei Risparmiatori Azzerati di Carife, che anzi rilanciano con una serie di assemblee con gli azzerati in tutta la provincia di Ferrara.

Un tour fra gli azzerati che partirà da Ostellato il prossimo 4 novembre, alle ore 9 (presso la sala consigliare Lirgenze (in “Corte Valle”, Via Mezzano n. 10), per proseguire a Portomaggiore il il 13 novembre alle ore 20,30 al Teatro sociale Concordia (corso Vittorio Emanuele II, 44 ) ed a Ferrara il 16 novembre alle ore 21 (al Centro Sociale Acquedotto (corso Isonzo 42-42/A)).

Altri incontri sono previsti entro novembre a Copparo, Bondeno, Comacchio, Codigoro e Lagosanto.
“Incoraggiati dal messaggio dell’arcivesovo di Ferrara Gian Carlo Perego – commenta il direttivo dei Risparmiatori Azzerati di Carife -, che ci esorta a continuare a chiedere giustizia contro 
«un’operazione finanziaria vergognosa, un terremoto sociale paragonabile al sisma di cinque anni fa». Sono le parole pronunciate dal vescovo. Per non pagare le responsabilità, del governo, della malagestione della banca e della mancata vigilanza di Bankitalia, che giocano a scaricabarile e non stanno facendo nulla per risolvere il problema, rilanciamo la nostra presenza sull’intero territorio provinciale per creare una “rete fra gli azzerati” che saranno coinvolti nelle prossime iniziative per richiamare la politica e le istituzioni locali ad esercitare una forte pressione nei confronti del governo, affinché intervenga nella Legge di Stabilità per restituire i risparmi agli azzerati”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com