Attualità
24 Marzo 2017
Soggiorni sociali: aperte le iscrizioni per le villeggiature 2017 organizzate da Ada, Ancescao, Anteas e Auser

In vacanza al mare, in montagna o alle terme con il patrocinio del Comune di Ferrara

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Anche senza gli spazi la Resistenza continua

Il Centro Sociale La Resistenza resta ancora senza una sede, ma nonostante questo, il 25 aprile per la giornata della Liberazione nazionale dal nazifascismo, invita tutta la cittadinanza a un doppio appuntamento

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a scuola

Nei giorni scorsi, presso l’Istituto Tecnico Economico “Vittorio Bachelet” di Ferrara, si è svolto un incontro formativo organizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Ufficio delle dogane di Ferrara

Ischia, Vieste, Riccione, San Benedetto del Tronto, ma anche Cavalese, Andalo o Chianciano. Tante sono le possibilità di scelta, tra località di mare, montagna o terme, messe a disposizione dei ferraresi dai programmi dei soggiorni sociali per l’estate 2017. Anche quest’anno infatti il Comune di Ferrara ha concesso il proprio patrocinio ai soggiorni organizzati dalle associazioni locali di volontariato Ada, Ancescao, Anteas e Auser e gestiti dalle agenzie turistiche.

Le iscrizioni sono già aperte nelle sedi delle quattro associazioni e le partenze sono in calendario da giugno a settembre prossimi. La partecipazione è aperta alle persone autosufficienti senza limiti di età (per i minori è necessaria la presenza di adulti accompagnatori) e le proposte di soggiorno sono in genere comprensive di viaggio di andata e ritorno, pensione completa per 15 giorni, presenza di un coordinatore e copertura assicurativa.

L’iniziativa è stata presentata stamani in conferenza stampa dall’assessore comunale alla Sanità e Servizi alla persona Chiara Sapigni e dai rappresentanti delle quattro associazioni: Daniele Meloncelli di Auser, Marisa Baroni di Anteas, Gianni Artini di Ancescao e Ilario Zamariolo di Ada.

“Da molti anni ormai – ha sottolineato l’assessore Sapigni – il Comune di Ferrara sostiene con le associazioni di volontariato l’iniziativa dei soggiorni sociali, che offre vacanze di qualità a prezzi calmierati e si propone di contribuire a mantenere attive le persone anziane e a favorire la costruzione e il mantenimento delle relazioni sociali fra di loro. Negli ultimi tempi però, in conseguenza anche delle mutate condizioni economiche generali, il numero dei partecipanti si è notevolmente ridotto e, in accordo anche con i sindacati dei pensionati, abbiamo convenuto di lasciare alle singole associazioni la gestione diretta dei soggiorni in piena autonomia, ma sempre in coordinamento fra loro. Il Comune continuerà comunque a garantire il proprio patrocinio e la propria collaborazione per la promozione dell’iniziativa alle associazioni, cui va anche il nostro ringraziamento per l’importante attività di volontariato che da sempre svolgono a beneficio degli anziani”.

I rappresentanti delle associazioni hanno confermato la volontà di collaborare fra loro per garantire la soddisfazione di tutte le richieste e hanno ribadito che iscriversi ai soggiorni da loro proposti “significa ancora andare in vacanza sotto l’egida del Comune”.

Nelle sedi di Ferrara di Ada, Ancescao, Anteas e Auser sono aperte le iscrizioni ai soggiorni estivi 2017:
– Ada: via Oroboni 42, tel.0532 250806/9.
– Ancescao: p.le Atleti Azzurri d’Italia (aperto per le iscrizioni dalle 9 alle 11,30 di lunedì, martedì, giovedì e venerdì), tel. 0532 93478 e Centro sociale Rivana Garden in via Gaetano Pesci 181 (dalle 15 alle 17,30 di lunedì, mercoledì, venerdì)
– Anteas: corso Piave 74/a (aperto per le iscrizioni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18)
– Auser: via Antolini 15/a (aperto per le iscrizioni dalle 9 alle 11,30 di lunedì, martedì, giovedì e venerdì), tel. 0532 767654

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com