Attualità
7 Febbraio 2017
Il tour partirà dalla città estense per una passione che non dorme mai

Bike Night, Ferrara torna in sella di notte

di Redazione | 4 min

Leggi anche

La marcia dei 1.500 per dire no al Cpr

Ferrara dice ancora no con forza ai Cpr, e questa volta ha deciso di farlo con la voce di più di 1.500 persone che nel corteo di sabato pomeriggio (2 marzo) hanno preso parte alla manifestazione che ha riunito decine di forze, politiche e non, verso un'unica direzione: chiudere i dieci Cpr presenti in Italia e fare in modo che mai ne sia aperto uno a Ferrara

Incidenti stradali, 118 e vigili del fuoco fanno gioco di squadra

Gli operatori del 118 e i vigili del fuoco di Ferrara scendono in campo per le attività di soccorso in caso di incidente stradale. Un impegno quotidiano e di vitale importanza che ora si rafforza per consolidare e implementare le competenze professionali

Il liceo Ariosto celebra Giorgio Bassani

Nei giorni 4 e 6 marzo, presso l'atrio Bassani e la sala di lettura della sede del liceo “L. Ariosto”, si celebrerà la ventiduesima edizione della Giornata Bassani, incentrata sul tema Giorgio Bassani: una “passeggiata” tra realtà e finzione

La Bike Night Ferrara-mare non ha rivali. La prima tappa, quella ferrarese, della pedalata notturna di 100 chilometri sulle più belle piste ciclabili d’Italia ha registrato nel 2016 il più alto numero di partecipanti, quasi 1500.

Ed è pronta a replicare sabato 17 giugno quando partirà la quarta edizione della Bike Night che, dopo le oltre 2500 presenze nel 2016, tornerà ad illuminare le notti d’estate in bici con un tour di cinque tappe: Ferrara, Bolzano, Udine, Verona e Milano.

Il tour 2017 partirà con la prima tappa Ferrara-Mare (arrivo a Lido di Volano). Poi si sale sulle Alpi con la Bolzano-Resia sabato 15 luglio (168 iscritti nel 2016), si va in Friuli per l’Udine-Alpe Adria, con arrivo a Ugovizza, dopo aver pedalato lungo la ‘ciclabile dell’anno 2015’, sabato 5 agosto (200 iscritti nel 2016). E ancora la Verona-Lago (arrivo a Riva del Garda) di sabato 26 agosto (300 iscritti nel 2016) fino al gran finale sabato 16 settembre con la Milano-Lago, da piazza Leonardo fino ad Arona, lungo il Naviglio Grande, con lo spettacolare passaggio di centinaia di ciclisti (500 alla prima edizione nel 2016) in piazza Duomo a mezzanotte.

Bike Night è un evento unico nel suo genere perché fonde elementi diversi: si parte a mezzanotte dalla città, attraversando il centro urbano per poi immergersi nella natura circostante. Si pedala di notte, avvolti dall’oscurità, per raggiungere l’arrivo all’alba, con il sole. Bike Night è prima di tutto un evento inclusivo: unisce pubblici diversi, dal ciclista allenato con bici in carbonio alle famiglie che si improvvisano esploratori in bici, dai giovani agli adulti, dalle coppie ai solitari, e soprattutto tante donne, con una presenza femminile al 25%. Una formula semplice, che unisce la bici, la lunga distanza, la notte e la mobilità sostenibile, senza ordini d’arrivo e cronometro, per una vera e propria festa notturna della bici e dei ciclisti, di tutti i tipi.

Il progetto Bike Night, ideato e curato da Simone Dovigo, con il suo marchio Witoor , è iniziato nel 2014 a Ferrara, con la prima edizione che registrò quasi 200 partecipanti. Nel 2015 a giugno sono partiti 800 ciclisti da Ferrara verso il mare. A luglio, si è tenuta anche la prima Bike Night sulle Alpi, da Bolzano al Lago di Resia, con 130 iscritti. Nel 2016 la trasformazione in un vero e proprio tour, con un successo crescente che ha portato 2690 ciclisti di notte sulle piste ciclabili da Ferrara a Bolzano, da Udine a Verona, fino a Milano.

Dal 2016 infatti Bike Night è co-organizzato e prodotto dalla cooperativa culturale ferrarese Città della Cultura / Cultura della Città. Grazie a questa sinergia è stato possibile sviluppare un vero e proprio “Villaggio Partenza” pensato come una area ricreativa accogliente e sicura sia per le migliaia di iscritti in arrivo sia per le loro biciclette. Il format delle Bike Night prevede assistenza medica e tecnica lungo l’intero percorso, e ai partecipanti sono offerti tre ristori ogni 25 km circa più la colazione all’arrivo. Sono inoltre garantiti servizi di noleggio bici e casco, rientri in pullman o treno.

“Non conta il cronometro – spiega Simone Dovigo – non c’è ordine di arrivo: è un evento che racchiude elementi quasi primordiali che portano a salire in sella alla bici”. Bike Night risponde alla crescente voglia di bici, in costante aumento negli ultimi anni anche in Italia, e offre una dimensione non competitiva e coinvolgente per tutti coloro che amano la bici e sono animati da una “passione che non dorme mai”.

Le Bike Night rappresentano anche un modo diverso di scoprire il territorio: offrono che risiedono nella città di partenza di diventare consapevoli delle ricchezze naturalistiche delle zone che li circondano, mentre agli iscritti da fuori provincia (tendenzialmente la metà sul totale) fa conoscere itinerari cicloturistici di grande valore. Ecco dunque cinque percorsi diversi che esaltano cinque percorsi fondamentali per il cicloturismo italiano, tra cui la Destra Po da Ferrara fino al Delta.

Le iscrizioni sono aperte sul sito ufficiale www.bikenight.it.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com