Attualità
5 Settembre 2016
L'iniziativa era dedicata al 17enne gambiano richiedente asilo tragicamente scomparso qualche settimana fa al Lido di Spina

Agevolando Day: sport e integrazione ricordando Muhammed

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Il lavoro silenzioso e instancabile degli operatori sociali

Il ruolo dei mediatori, educatori e accompagnatori è cruciale per favorire l'inserimento sociale e lavorativo dei migranti e rifugiati, offrendo loro strumenti e supporto concreto. Dall'altro lato, il loro lavoro si svolge spesso in condizioni di estrema difficoltà

Tecopress. C’è ancora un domani

Si apre uno spiraglio sul futuro dello stabilimento e dei lavoratori della Tecopress di Dosso di Sant’Agostino. Sira Group, della famiglia Gruppioni, entra in campo e nasce la nuova compagnia SirTec (tra Sira e Tecopress), con una proposta di affitto per lo stabilimento e l’impegno vincolante all'acquisto

Domenico Bedin non è più sacerdote

Domenico Bedin non è più sacerdote, lo rende noto lui stesso con una lettera inviata ai giornali nella quale fa sapere che "in data 1° giugno 2024 iI Santo Padre Francesco mi ha cocesso 'la dispensa dal celibato e dagli obblighi connessi alla Sacra Ordinazione'"

unnamed (11)Sono stati un centinaio i ragazzi che hanno partecipato sabato, alla Città del Ragazzo, alla VII edizione di Agevolando Day, organizzata dalla omonima associazione nazionale presieduta da Federico Zullo. Presenti, giovani delle comunità di Ferrara, Bologna, Ravenna, Modena, Parma, Verona, Perugia, che per l’intera giornata si sono sfidati in un doppio torneo, pallavolo (vinto dalla Fondazione Orione 80 di Modena) e calcio (vinto dal Centro Fr. Matteo Ponteggia dell’Istituto Don Calabria di Ferrara).

Vittoria, questa, dedicata al 17enne gambiano richiedente asilo Muhammed, tragicamente scomparso qualche settimana fa al Lido di Spina. L’evento, ideato per sensibilizzare sul tema della vita a ‘distanza’ dalla famiglia che molti adolescenti si trovano a vivere, per affido o per lontananza dai Paesi d’origine, è stato patrocinato dal Comune di Ferrara (presente l’assessore Chiara Sapigni) e sostenuto dalla Città del Ragazzo (presente il direttore, Giuseppe Sarti), Emil Banca Ferrara e Slam Jam (che ha donato dei gadget a tutti i ragazzi).

Soddisfatto Zullo, che parla di “momento di confronto importante” e che motiva la scelta di tornare a Ferrara, dopo il debutto della prima edizione del 2010, “perché qui, all’Informagiovani del Comune, è da alcune settimane attivo un nostro sportello informativo e di ascolto”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com