Politica
22 Febbraio 2014
Rendine: “Questa è una finta, vi basate su quello che dichiara il gestore”

Antenne, rimane il limite di 6 Volt al metro

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Arrivarono al Big Town con droga e soldi nell’auto

Droga e soldi. È quanto i carabinieri avevano trovato, lo scorso 1° settembre, all'interno della Bmw nera con cui il 42enne Davide Buzzi e il 21enne Lorenzo Piccinini, entrambi senza patente di guida, erano arrivati davanti al bar Big Town di via Bologna con l'intento di chiedere il pizzo a Mauro Di Gaetano, proprietario del locale, prima che quest'ultimo, insieme al padre Giuseppe Di Gaetano, reagisse violentemente alla loro minaccia, uccidendo il primo e ferendo gravemente il secondo

La Curva Ovest si schiera contro la candidatura dell’ex capo della Mobile

Il nome all'indice è quello di Pietro Scroccarello, ex capo della Squadra mobile ed ex vicequestore di Ferrara, inserito nella lista della Lega. La Ovest non teme “in alcun modo di essere strumentalizzata” ma ha deciso che “non possiamo tacere sulla candidatura depositata nei giorni scorsi con la lista della Lega a Ferrara”

Un anno fa il concerto di Springsteen. Quanto ha guadagnato il Comune?

Un anno fa, al Parco Urbano “G. Bassani” di Ferrara, si svolgeva il concerto di Bruce Springsteen, mentre a pochi chilometri di distanza la Romagna finiva sott’acqua. L’evento ha diviso l’opinione pubblica locale tra sostenitori dei “grandi eventi” e chi, quegli stessi eventi, vorrebbe semplicemente farli da un’altra parte.

“Anselmo smetta di piangersi addosso solo per ciò che gli interessa”

Abbiamo appreso dalla stampa il 1º maggio u.s. che il candidato Anselmo ha invitato chi ha subito l'esproprio dei risparmi di una vita con messa in risoluzione per D.L. Governo Renzi, della Cassa di Risparmio di Ferrara, a smettere di piangersi addosso e di rimboccarsi le maniche. Lo troviamo irrispettoso e assai poco costruttivo

Nella foto: Rossella Zadro, Roberta Fusari e Andrea Ansaloni in Commissione

Nella foto: Rossella Zadro, Roberta Fusari e Andrea Ansaloni in Commissione

Nuovo passo per il Regolamento del Comune di Ferrara per installazione ed esercizio degli impianti di telefonia mobile: dopo l’approvazione in tutte le Circoscrizioni è toccato alla IV Commissione Consiliare (competente su Salute e Ambiente) prenderlo in esame, alla presenza degli assessori Roberta Fusari (Edilizia Privata) e Rossella Zadro (Ambiente).

“Siamo uno dei pochi municipi a esserci dotati di un simile strumento, ancora dal 2007, per salvaguardare il paesaggio e contenere i campi elettromagnetici, in una fase in cui proliferavano Gsm e Umts” ha rivendicato quest’ultima, ricordando anche come allora lei fosse presidente proprio di un’associazione costituitasi per contrastare l’inquinamento elettromagnetico. “Oggi proponiamo una revisione, anche perché le norme sono cambiate e già un paio d’anni fa l’infrastruttura era considerata completa”.

Nel dettaglio è sceso Andrea Ansaloni, che a Palazzo Municipale segue Piani urbanistici complessi e Problematiche ambientali. “L’aggiornamento è necessario perché la richiesta non è più tanta come all’epoca e perché il quadro normativo è cambiato: l’ultima legge regionale ha modificato tutti i titoli edilizi. Non si possono più chiedere i Permessi per costruire, dunque l’unico strumento rimasto è la Scia, che prevede una preventiva valutazione dell’inquinamento elettromagnetico da parte di Arpa”.

Tra le poche sostanziali novità c’è la scomparsa di “prescrizioni su aree di ricerca e impianti mobili”, mentre è stata ribadita l’importanza del limite di 6 Volt al metro, anche in caso di cositing (due gestori che trasmettono dagli stessi impianti: il limite è invariato, non raddoppiato). Ribadita pure la distanza da siti sensibili come scuole e ospedali, “pur nella consapevolezza – ha concluso Ansaloni – che anche chi è in una clinica deve avere il telefono a disposizione”.

Unico intervento dei commissari è stato quello di Francesco Rendine (Giustizia, onore e libertà), che non ha rinunciato a una polemica. “Questa è una finta – ha attaccato –, tanto alla fine vi basate su quello che dichiara il gestore. Tanto varrebbe stracciare il Regolamento: nessun costruttore è così deficiente da dichiarare valori superiori al limite. Vorrei però sapere se per elaborarlo sono stati distratti fondi pubblici”.

“Non sono stati conferiti incarichi esterni, se ne sono occupati tre dipendenti dell’ente” ha risposto Ansaloni, aggiungendo che “se il campo di fondo è già prossimo al superamento del limite e la stazione radiobase porterebbe a un suo superamento non viene nemmeno autorizzata. Dopodiché la verifica è costante, non per spot”. “E in ogni caso – ha aggiunto Zadro – raramente si sono superati i 3 Volt al metro”.

Rendine non è rimasto convinto. “A Ferrara in Arpa non c’è una persona competente sul tema. Di fatto ci fidiamo dei gestori”. La Commissione ha comunque approvato all’unanimità il passaggio del testo in Consiglio.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com